• Home / CITTA / Cosenza – L’antenna c’è, Occhiuto guarda già all’inaugurazione del Ponte di Calatrava

    Cosenza – L’antenna c’è, Occhiuto guarda già all’inaugurazione del Ponte di Calatrava

    “Cosenza gradualmente si trasforma e non può che darci soddisfazione la convinta partecipazione dei cittadini a questo percorso di cambiamento riguardante non soltanto lo sviluppo della nostra città ma proprio un Sud nuovo, impegnato in un processo di crescita”.
    Così il sindaco Mario Occhiuto in merito alle tante presenze registrate ieri, nonostante l’afa soffocante di una domenica di luglio, nei punti di osservazione rivolti al lento sollevamento dell’antenna del Ponte di Calatrava a Cosenza: un momento irripetibile.
    Oltre 12 ore di lavoro che si sono sviluppate attraverso una serie di delicatissime operazioni tecniche. Per la precisione, si è trattato di una tecnica di sollevamento che è stata messa in atto per la prima volta a Cosenza, su 800 tonnellate di peso per una lunghezza di 104 metri, ideata dall’ingegnere Leo Colussi della ditta Cimolai.
    “Abbiamo vissuto una giornata che non dimenticheremo, con gli sguardi proiettati nella stessa direzione – aggiunge Occhiuto – Ma, dietro quello che è stato uno spettacolo ingegneristico straordinario, resta l’impegno delle maestranze che instancabilmente hanno lavorato in condizioni di caldo record. Pertanto ringrazio i tecnici, il direttore dei lavori Vito Avino, la ditta Cimolai, gli operai delle ditte locali, i dirigenti del Comune di Cosenza e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato”.
    Il sindaco Occhiuto nell’arco di questa data speciale ha fatto su e giù dal cantiere vivendo le fasi dell’innalzamento dell’antenna in maniera diretta.
    “Cosenza a ottobre inaugurerà, quale unica città del Meridione d’Italia, il ponte che porta la firma dell’architetto Santiago Calatrava, un’opera di congiunzione materiale – conclude – ma anche immateriale tra la parte antica e la parte moderna della città”.
    Intanto, nei prossimi giorni saranno completate le operazioni di saldatura dell’antenna all’impalcato e si installeranno gli stralli. Il ‘più’, però, è fatto: il pilone campeggia imponente sul fiume a sud di Cosenza e attende solo, ormai, di prendere la forma di un’arpa adagiata sul ponte.