• Home / CITTA / Musei – Franceschini: “Nessuno sarà abbandonato. Da Brera a Reggio Calabria”

    Musei – Franceschini: “Nessuno sarà abbandonato. Da Brera a Reggio Calabria”

    Positivo il bilancio dei musei e dei visitatori che in questo periodo prediligono la cultura. A parlare di trend ottimistico è lo stesso ministro dei Beni e attività culturali, Dario Franceschini: “Dovunque – sottolinea il ministro – crescono i visitatori, mentre in altri paesi europei si assiste a un calo. Si stanno modernizzando le collezioni, l’accoglienza migliora. Conosco i nostri deficit. Ma intanto abbiamo incrementato i fondi, siamo complessivamente a 1 miliardo e 900 milioni, già tutti stanziati, fra gli altri, per Brera, Capodimonte, gli Uffizi, l’Archeologico di Napoli e quelli di Reggio Calabria e di Taranto”. Stanziamenti “strutturali” inoltre precisa, “per la prima volta, dopo un decennio di tagli”.

    E aggiunge: “Noi vantiamo un’eccellenza nella tutela, meno nella gestione museale. E i musei devono essere attenti a molti fattori, da come si organizza l’esposizione all’accoglienza del pubblico. E, a proposito del pubblico, se capisco le reazioni negative dentro il ministero, non comprendo quelle che vengono per così dire ‘da sinistra'”, di “chi storce il naso se si portano più persone nei musei”.

    Franceschini parla anche dei concorsi per le nuove assunzioni: “Intanto è partito quello per 500 posti” e “mi batterò perché le assunzioni continuino nel futuro. Stiamo discutendo con i sindacati per una diversa organizzazione dei servizi di custodia ed evitare che ci sia sovrabbondanza in alcuni luoghi e carenze in altri. Procediamo su diversi versanti. Abbiamo fatto una scelta non reversibile”.