• Home / CALABRIA / Reggio, Tribunale, riprendono i lavori: intervista a Lotti e Falcomatà (VIDEO)

    Reggio, Tribunale, riprendono i lavori: intervista a Lotti e Falcomatà (VIDEO)

    di Marina Malara – “Una grande opera che deve vedere la sua conclusione. Noi come governo ci siamo impegnati molto perché i finanziamenti Cipe per terminare i lavori sono arrivati”. Queste le prime parole di Luca Lotti, sottosegretario di stato alla presidenza del Consiglio dei Ministri, durante il sopralluogo presso il cantiere del nuovo Palazzo di Giustizia a Reggio Calabria assieme al sindaco Giuseppe Falcomatà, accompagnato anche dal presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto, e dal segretario regionale del PD Ernesto Magorno.  “Ci auguriamo che si possa ricominciare al più presto a lavorare e finalmente anche questa incompiuta vedrà la luce”, ha detto ancora Lotti. “Riguardo a tutte le opere non finite il governo mette tutto il suo impegno. Ci hanno raccontato per anni che non si poteva fare, perché c’erano problemi e mancavano i finanziamenti. Noi ci siamo messi a lavorare, piano piano, pezzo per pezzo, aiutando le amministrazioni, i sindaci, i comuni, le regioni per far capire che l’Italia ce la può fare, ripartendo anche da Reggio”.

    Il Sindaco Falcomatà, dal canto suo, ha potuto dare anche qualche dettaglio riguardo ai tempi previsti per il termine definitivo dell’opera: “I lavori per il completamento da crono programma dureranno 24 mesi, ma la cosa importante è che l’amministrazione comunale sia riuscita a fare ripartire l’opera, concludendo la transazione con la società Bentini, che se fosse andata per le vie giudiziarie avrebbe comportato un esborso di denaro molto più pesante. E’ importante anche che questi fondi Cipe che sono stati stanziati dal governo possano essere utilizzati e che questa città finalmente possa passare da esempio negativo a esempio positivo e da imitare poiché le incompiute e i lavori non solo ripartono ma si realizzano nei tempi previsti dal crono programma. La presenza del sottosegretario e del Governo qui, non rappresenta un taglio del nastro, ancora manca un po’ di tempo, ma testimonia l’impegno sulla Calabria e sul Mezzogiorno grazie alle cose che sono state fatte e si stanno facendo, come i Patti per il Sud. Il governo viene qui per toccare con mano qual è la situazione e a controllare l’avvio delle opere. Un’attenzione non solo formale ma sostanziale”.

     

    (Guarda l’intera intervista di Lotti e Falcomatà nel video in basso)

    Nuovo Palazzo di Giustizia -Sopralluogo del sottosegretario Luca Lotti (FOTO)