• Home / CITTA / ‘Ndrangheta – Appello “Tramonto”: riviste alcune pene inflitte in primo grado, 6 assoluzioni
    tribunale sentenza

    ‘Ndrangheta – Appello “Tramonto”: riviste alcune pene inflitte in primo grado, 6 assoluzioni

    Ridotte le pene per i presunti affiliati e membri della cosca Bellocco, di Rosarno della piana di Gioia Tauro, nel processo d’Appello “Tramonto”: la sintesi delle conclusioni investigative di tre parallele inchieste della Dda, “Tramonto”, “Blue Call” e “Vento del nord”. Nel processo di primo grado alla cosca erano stati inflitti oltre 300 anni di carcere. Gli imputati erano 34, solo una persona fu assolta perché “il fatto non costituisce reato”. Il processo ha svelato gli affari criminali della ‘ndrina della Piana.

    Nel dettaglio la sentenza d’appello ha assolto Francesco e Vincenzo D’Agostino, Maria Serafina Nocera, Luigi Timpani e Francesco Zungrì “per non aver commesso il fatto” ordinandone l’immediata scarcerazione, Giuseppe Spasaro “perché il fatto non costituisce reato”. Condannati invece:

    Luigi Piromalli 8 anni e 2mila euro di multa
    Bartolo Angelo Ligato 6 anni e 1600 euro di mula
    Francesco Bellocco 3 anni e 4 mesi
    Michelangelo Belcastro 6 anni
    Antonio Bellocco cl. 88 10 anni e 2 mesi e 6.600 euro di multa
    Berto Bellocco 10 anni e 1600 euro di multa
    Carmelo Bellocco cl. 87 6 anni e 8 mesi
    Domenico Bellocco cl. 81, 13 anni e 4 mesi e 2mila euro di multa
    Emanuela Bellocco 6 anni
    Maria Angela Bellocco 7 anni e 4 mesi
    Michele Bellocco 16 anni
    Umberto Bellocco cl. 83 12 anni
    Carlo Antonio Longo 10 anni
    Pasqualino Malvaso 6 anni
    Francesco Mercuri 9 anni
    Francesco Nocera 10 anni
    Domenico Oliveri 10 anni
    Rocco Panetta 8 anni
    Raffaele Rullo 8 anni
    E’ stata inoltre, revocata la confisca alla “Omnia Calcestruzzi” di Vincenzo D’Agostino
    Conferma, invece, per tutto il resto quanto stabilito dalla sentenza del processo di primo grado.