• Home / CITTA / Padre Fedele ci riprova. Vuole tornare a dire messa e scrive al Papa

    Padre Fedele ci riprova. Vuole tornare a dire messa e scrive al Papa

    Padre Fedele vuole a tutti costi poter tornare a celebrare messa e per farlo si rivolge a Papa Francesco e al nuovo vescovo di Cosenza monsignor Nolè. “Sono stato costretto ad usare i mass media per farti giungere questa dolorosa e sanguinante lettera”. Il religioso afferma nella lettera di essere innocente e di essere stato calunniato. “Prostrato al bacio del tuo piede, attendo tue paterne disposizioni” scrive Padre Fedele, che conferma di aver scritto più volte al vescovo Nunnari ma di non aver mai avuto risposta. Questo il motivo che lo spinge a rivolgersi al nuovo vescovo Nolè. “Caro Arcivescovo Nolè, desidero ardentemente essere riammesso all’esercizio del mio ministero sacerdotale. Ho incontrato ed avvicinato spesse volte un vescovo emerito, Mons. Serafino Sprovieri che non solo mi ha sostenuto con consigli e saggi incoraggiamenti ma mi ha aiutato ad ottenere qualche favore dalle Congregazioni. Debbo ringraziare Don Fausto Cardamone parroco di San Nicola, al quale spesso ho aperto il mio cuore sanguinante”.