• Home / CITTA / ‘Ndrangheta – Dure richieste della Procura generale per gli imputati in ‘Tela del Ragno’
    Tribunale appello procura dda catanzaro

    ‘Ndrangheta – Dure richieste della Procura generale per gli imputati in ‘Tela del Ragno’

    Il sostituto procuratore generale di Catanzaro Eugenio Facciolla ha chiesto 6 ergastoli e pene che vanno dai 18 ai 6 anni di carcere per i 15 imputati nel processo d’appello “Tela del Ragno”.

    Sei anni chiesti per Mario Attanasio; ergastolo per Pasqualino Besaldo; 15 anni di reclusione e 4000 euro di multa per Paolo Calabria; 7 anni e 6000 euro di multa per Francesco Desiderato; 14 anni di reclusione e 8000 euro di multa per Guerino Folino; chiesto l’ergastolo per Carlo Lamanna; ergastolo anche per Daniele Lamanna; 18 anni di reclusione e 10mila euro di multa per Domenico La Rosa; 18 anni di reclusione e 10mila euro di multa chiesti anche per Vincenzo La Rosa; ergastolo per Giuseppe La Rosa; 15 anni di reclusione e 4000euro di multa per Luciano Carmelo Poddighe; ergastolo per Mario Scofano; ergastolo per Gianluca Serpa; 7 anni e 3000 euro di multa per Serpa Salvatore; 6 anni per Mario Severino.

    non è morbida, dunque, la pubblica accusa contro la ‘ndrangheta del Tirreno Cosentino. Gli imputati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso, omicidio, usura ed estorsione. In primo grado le condanne, rispetto alle richieste del pm erano state leggere.

    In primo grado erano stati inflitti 10 anni e quattro mesi a Scofano, Besaldo, Vincenzo e Domenico La Rosa. Otto erano state le assoluzioni, compreso Daniele Lamanna per il quale il pm anche in primo grado aveva chiesto l’ergastolo.