• Home / CITTA / Catanzaro / Sanità in Calabria – Cosa fa la Regione? Le domande dell’opposizione e l’accusa di ‘immobilismo totale’

    Sanità in Calabria – Cosa fa la Regione? Le domande dell’opposizione e l’accusa di ‘immobilismo totale’

    “Questi mesi di lavoro della nuova Giunta e del nuovo Consiglio regionale sono stati contraddistinti da un totale immobilismo”. È quanto dichiara nel corso di una conferenza stampa a Catanzaro Wanda Ferro, vice coordinatrice regionale di Forza Italia. “L’azione di governo – ha aggiunto Wanda Ferro – è caratterizzata da una totale assenza di opposizione, specie in quelle materie come la Sanità, che rappresenta il bacino più grosso degli interessi. Noi chiediamo ad Oliverio che ci spieghi bene in cosa consiste questa Azienda unica regionale di cui parla, che a nostro parere non sembra realizzabile ed è solo l’ennesimo slogan e somiglia al tentativo di mettere un uomo solo al governo della Sanità di un’intera regione”.

    Alla conferenza erano presenti anche i consiglieri Domenico Tallini, Fausto Orsomarso e Giuseppe Mangialavori che hanno sottolineato “la precarietà delle soluzioni individuate da Oliverio per la risoluzioni dei problemi, dal settore rifiuti, a quello della Sanità, ma anche nel comparto Lavoro”.

    “Le figure scelte come nuovi dirigenti – ha sottolineato Tallini – dovrebbero dare risposte certe e concrete per sopperire alla vacatio che c’è stata nei dipartimenti dovuta alla stasi del Governo prima e dopo le elezioni, ma a me pare che i burocrati individuati non siano all’altezza, né di alto profilo. Per non parlare delle continue violazioni delle norme dello Statuto. La Giunta ha infatti nominato persone che non hanno i titoli per ricoprire i ruoli e sono lì in modo abusivo. Per non parlare della recente delibera firmata da Guccione che assegna a undici lavoratori socialmente utili un posto in categoria superiore a quella che si potrebbe assegnare con delibera e per la quale sarebbe necessario indire un concorso. La mia domanda è: quando esploderanno i problemi, perché la gente si renderà conto, cosa faranno?”.

    Il consigliere Orsomarso ha, poi, evidenziato come “l’attuale Giunta stia inaugurando tutte le opere che sono state realizzate dal governo Scopelliti”. “Quello che mi auguro – ha continuato Orsomarso – è che Oliverio smetta di gridare, pensando di essere alla Provincia di Cosenza, ed inizia a fare, perché qui non impressiona nessuno. Che nomini una Giunta, che nomini un nuovo segretario generale del Consiglio che ricopre abusivamente quel ruolo. È normale che una singola persona possa fare quello che gli pare con in mano il futuro di un’intera regione?”.

    Si torna anche a parlare della Fondazione Tommaso Campanella. “L’unico risultato ottenuto dal governo Oliverio – ha dichiarato Mangialavori – è la chiusura della Campanella. La Regione nega addirittura di avere dei debiti con la Fondazione e parla di assunzione degli stessi nell’Azienda ospedaliera e nella Mater Domini. Mi domando come sia possibile che i dipendenti di una struttura privata transitino nel pubblico per magia. Non è possibile, quindi sarebbe il caso che non desse garanzie”.

    (Clara Varano)