• Home / CITTA / Effettuata l’autopsia sul corpo di Triolo. Si attendono esiti dell’esame tossicologico

    Effettuata l’autopsia sul corpo di Triolo. Si attendono esiti dell’esame tossicologico

    di Stefano Perri – E’ stato effettuato oggi pomeriggio l’esame autoptico sul corpo di Gennaro Triolo, il 47enne reggino accusato delle minacce telefoniche ai magistrati Giuseppe Lombardo e Nicola Gratteri. Sul corpo dell’uomo sono stati avviati gli esami tossicologici per accertare le cause della morte. Per visionare i risultati i Pm della procura reggina dovranno attendere qualche settimana.

    minacce ai pm Gratteri e Lombardo la telefonata trioloTriolo era stato denunciato alla fine dello scorso mese di gennaio, a seguito delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria. Ad inchiodarlo le immagini delle telecamere installate dalle Fiamme Gialle nei pressi della cabina telefonica dalla quale erano partite le telefonate.

    Gennaro Triolo era stato trovato morto ieri mattina nella sua abitazione nella periferia sud di Reggio Calabria. Stando ad un primo esame esterno compiuto dal medico legale intervenuto sul posto, il cadavere dell’uomo non presentava segni evidenti di violenza. Poche settimane fa l’uomo era stato sentito dai Pm che stavano per chiudere l’inchiesta sulle minacce telefoniche ai magistrati della Dda di Reggio Calabria. Triolo aveva chiesto l’amministratore di sostegno per la gestione dei beni di sua proprietà ed attendeva l’esito della visita al Centro di Salute Mentale che avrebbe dovuto esprimersi nel merito della sua capacità di intendere e di volere.