• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Confermata in appello condanna per i ‘killer’ di Decollatura

    Catanzaro – Confermata in appello condanna per i ‘killer’ di Decollatura

    La Corte d’assise d’appello di Catanzaro ha confermato le due condanne all’ergastolo già inflitte a Domenico e Giovanni Mezzatesta, padre e figlio, di 60 e 41 anni, accusati del duplice omicidio del 29enne Francesco Iannazzo e del 36enne Giovanni Vescio, uccisi a colpi d’arma da fuoco il 19 gennaio 2013 all’interno del “Bar del Reventino” di Decollatura, in provincia di Catanzaro. Il Collegio, presidente Palma Talerico, ha interamente accolto le richieste avanzate dal sostituto procuratore generale di Catanzaro, Sandro Dolce, lasciando immutata la sentenza di primo grado del Tribunale di Lamezia, che prevedeva per i due il carcere a vita e il risarcimento danni ai familiari delle vittime.

    Le vittime, anche secondo quanto ricostruito dagli inquirenti anche grazie al filmato registrato dalle telecamere dell’impianto di videosorveglianza del locale teatro del duplice delitto, furono trucidati mentre si trovavano all’interno del bar di Decollatura, a pochi passi dalla piazza centrale del paese, raggiunti da almeno sette colpi di pistola sparati da assassini a volto scoperto che agirono davanti a testimoni.