• Home / CITTA / Gioia Tauro (RC) – Sit-in per la Zes, Caridi: ‘Basta spot, Renzi faccia chiarezza’
    Caridi Zes

    Gioia Tauro (RC) – Sit-in per la Zes, Caridi: ‘Basta spot, Renzi faccia chiarezza’

    Sono anni che si parla di Zes, Zona economica speciale, per il porto di Gioia Tauro. Purtroppo a decidere l’attivazione della Zes è l’esecutivo che sull’argomento sembra prendere sempre tempo con un danno all’economia calabrese non indifferente. Per questo motivo, il senatore Antonio Caridi, ha organizzato questa mattina, un sit-in proprio nel porto di Gioia Tauro (Leggi qui la notizia), per chiedere a gran voce al Governo Renzi, l’attivazione di quella che rappresenterebbe una boccata d’aria per la Calabria. Dopo ore di protesta il sit-in si è appena concluso.

    Alla manifestazione hanno partecipato tanti sindaci della provincia reggina e amministratori locali, stanchi delle promesse spot del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che sta mostrando poco interesse nei confronti della Calabria.

    “Non è una protesta ma la dimostrazione che la Calabria c’è – afferma Caridi – l’istituzione della Zes costituirebbe un punto di svolta per il territorio, la Calabria –continua – vuole essere attore principale dello sviluppo nazionale – continua – e il porto di Gioia Tauro, potrebbe diventare un luogo strategico per il rilancio dell’economia italiana. Oggi sono stato al fianco di tanti sindaci e amministratori locali – continua Caridi – che vorrei ringraziare perché ogni giorno cercano di affrontare con grande coraggio le difficoltà del nostro territorio”.

    “Abbiamo subito nelle campagne elettorali – prosegue – promesse da ministri e sottosegretari che in Calabria vengono a sponsorizzare la Zes, questo è un atto concreto. Io sono relatore in commissione e questo provvedimento viene continuamente trascurato.

    Oggi, insieme ai sindaci, vogliamo dare un segnale al premier Renzi e a chi governa la Calabria, sentiamo dal Governo – continua – tutti i giorni slogan come «noi andiamo avanti», noi senza l’istituzione della Zes, torniamo indietro. Insieme agli amministratori, insieme ai sindaci, abbiamo un unico obiettivo: rilanciare il territorio calabrese.

    Il Governo non può stare in silenzio, non può essere così cieco, adesso aspettiamo fiduciosi una risposta di Renzi, vedremo se perderà anche questa occasione per interessarsi della Calabria”.