• Home / CITTA / Cosenza – Sanità al collasso, medici ed infermieri dell’Annunziata in piazza (FOTO E VIDEO)
    Cosenza Annunziata Ospedale

    Cosenza – Sanità al collasso, medici ed infermieri dell’Annunziata in piazza (FOTO E VIDEO)

    Si sono dati appuntamento nel cortile dell’Ospedale Annunziata medici ed infermieri, per la manifestazione pubblica già annunciata nei giorni scorsi con la presenza dei sindacati. La protesta nasce per denunciare le condizioni in cui versa la struttura e per chiedere la nomina immediata del Commissario alla sanità in Calabria. Tanta gente si è radunata davanti al vecchio Pronto Soccorso prima della partenza del corteo. In prima fila anche il sindaco Mario Occhiuto: ”La decisione delle categorie sindacali dei medici di scioperare avvalora tutti i nostri numerosi appelli caduti sinora nel vuoto”.“Tristemente – aggiunge Occhiuto – prendo ancora una volta atto di tutte le denunce non ascoltate, a tutela di chi lavora in condizioni estreme. E’ paradossale che, al giorno d’oggi, non si riescano a trovare soluzioni degne di un Paese civile a un problema gravissimo”. Manifestazione Annunziata CosenzaNon ha preso parte come aveva già dichiarato il Presidente Oliverio ”per non apparire strumentale e anche per senso di rispetto della funzione istituzionale che mi hanno affidato i calabresi”, ma si dimostra solidale: ”Il profondo malessere ed il grave disagio in cui sono costretti gli operatori della sanità giustifica le proteste diffuse e la stessa manifestazione dei camici bianchi dell’ospedale “Annunziata” di Cosenza”.    “I medici ospedalieri sono stati costretti a smettere i camici nella speranza di far comprendere alle sorde istituzioni e alla politica – ha dichiarato il segretario generale dell’Unione sindacale Cisl di Cosenza Tonino Russo – la gravità dei problemi organizzativi e di organico di cui soffre la sanità da anni. Manifestazione Annunziata CosenzaL’arma dello sciopero, per un sindacato della responsabilità come la Cisl, rappresenta l’extrema ratio in una situazione di grave disagio com’è quella attuale, ma mai come stavolta esprimiamo ai medici la convinta solidarietà anche a nome di tutti i 47 mila lavoratori soci del nostro sindacato.
    Attendiamo che il nuovo governatore on. Mario Oliverio ponga fine drasticamente a un andazzo al quale egli stesso ha promesso di ovviare, nella speranza che lacci e lacciuoli della politica nostrana non gli impediscano di porre mano a un “repulisti  “ di cui la popolazione attende gli sviluppi e la conclusione nel più breve tempo possibile. Cominciando – ha concluso Russo – dalla sanità”.

    e.m.