• Home / CITTA / Aeroporto Reggio – Dalla Provincia una Commissione Speciale sui conti di Sogas

    Aeroporto Reggio – Dalla Provincia una Commissione Speciale sui conti di Sogas

    Dalla Provincia una Commissione Speciale per indagare sui conti della Sogas. La proposta è stata al centro dell’incontro tra il Presidente del Consiglio Provinciale Antonio Eroi, accompagnato dal dirigente del Settore Partecipate della Provincia di Reggio Calabria avvocato Attilio Battaglia, e dal funzionario Giuseppe Agliano, e il Presidente della Sogas, Carlo Porcino affiancato dai responsabili Giovinazzo, Rosolino e Gangemi dell’Ufficio Amministrativo.

    La commissione, prevista dall’articolo 57 dello Statuto della Provincia, sarà istituita già durante la prossima riunione del Consiglio Provinciale di giovedì 29 gennaio.

    ”La Commissione – ha spiegato Eroi – avrà il compito di conoscere le reali posizioni economiche della Società di gestione dello Scalo al fine di promuovere le effettive potenzialità dell’Aeroporto dello Stretto e comprendere quali sono state ad oggi le attività messe in campo per il suo rilancio, anche perché, ha continuato Eroi, la Provincia di Reggio Calabria detiene la maggior parte delle quote societarie e vuole chiarezza in questa vicenda che ancora presenta contorni sfumati”.

    Da parte di Sogas è stata data ampia disponibilità dei locali aeroportuali ai Consiglieri Provinciali che faranno parte della commissione al fine di consentire di poter verificare di persona e prendere atto ed estratto, di tutti quelli che sono gli incartamenti, che possono in qualche modo consentire un migliore approfondimento della reale situazione in cui versa l’importantissimo scalo reggino.

    “Vogliamo ricordare che – ha aggiunto Antonio Eroi – soltanto il 10 dicembre del 2014, come socio di maggioranza, abbiamo effettuato un ripiano delle perdite per circa 2 milioni di euro. Pertanto oggi l’Ente Provincia non è in grado di sostenere ulteriori esborsi economici e non riuscirà da solo a garantire il funzionamento dell’aeroporto, a causa dei mancati versamenti di quanto dovuto dagli altri Enti soci quali la Provincia di Messina, il Comune di Reggio Calabria e la Regione Calabria. Ritengo che l’iniziativa intrapresa a dicembre, in una riunione del mio ufficio con i capigruppo, serva a creare non un momento di attrito, ma di collaborazione, che consentirà sia a chi lavora all’aerostazione, sia alla società che lo gestisce e soprattutto ai cittadini di avere contezza delle dinamiche che purtroppo a volte vengono riportate dai giornali in maniera indiretta o faziosa. Il compito della Provincia di Reggio Calabria è stato quello di mettere mano al portafoglio – conclude Eroi – al fine di garantire un servizio minimo e oggi chiediamo con forza che a questa Commissione Speciale si affianchino anche i Consiglieri appartenenti agli altri Enti soci, perche l’interesse di tutti è quello di fare squadra, di fare sinergia e soprattutto quello di non consentire alla burocrazia e alla crisi economica di chiudere lo scalo della Città Metropolitana di Reggio Calabria, che altrimenti resterebbe priva di un suo fondamentale centro di sviluppo, non soltanto viario ma anche economico e commerciale”.