• Home / CITTA / Acciuffato a Palmi il latitante Pantano, era tra i capi della cosca di San Ferdinando
    pantano scarcella

    Acciuffato a Palmi il latitante Pantano, era tra i capi della cosca di San Ferdinando

    di Stefano Perri – E’ stato arrestato all’alba di oggi il latitante Giuseppe Pantano (nella foto a sinistra), 53enne, originario di San Ferdinando, ricercato in quanto destinatario di un’ordinanza di custodia nell’ambito dell’inchiesta Eclissi, condotta dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, che nell’ottobre del 2014 ha messo sotto scacco le cosche del piccolo centro sulla piana di Gioia Tauro.

    Nell’inchiesta erano rimasti coinvolti anche il Sindaco di San Ferdinando Domenico Madafferi, il Vicesindaco Santo Celi e il consigliere comunale Giovanni Pantano, iscritto al meet up 5 stelle, anche se non eletto con una lista certificata.

    Giuseppe Pantano, che al momento degli arresti risultava irreperibile, seppur già destinatario di un provvedimento di fermo emesso dalla Procura di Palmi, per il reato di detenzione e porto illegale di arma da fuoco, è stato acciuffato stamani dai Carabinieri della Compagnia di Palmi mentre si nascondeva all’interno di un appartamento in un popoloso quartiere della cittadina del tirreno reggino.

    Nel corso dell’operazione è stato arrestato anche il 27enne Cristian Scarcella (nella foto a destra), accusato di favoreggiamento personale in quanto si trovava all’interno della stessa abitazione dove è stato scovato Pantano.

    Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Palmi (RC) e dalla Procura della Repubblica DDA di Reggio Calabria. I due arrestati sono stati condotti in carcere e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.