• Home / CITTA / Sentenza Marlane – La Cgil ricorrerà in appello contro assoluzioni
    Processo Marlane

    Sentenza Marlane – La Cgil ricorrerà in appello contro assoluzioni

    La Cgil Calabria ricorrerà in appello contro la sentenza che ha fatto tanto discutere sulla fabbrica Marlane (LEGGI QUI LA NOTIZIA). Pochi giorni fa, infatti, il Tribunale di Paola ha assolto gli ex responsabili e dirigenti del lanificio Marlane di Praia a Mare accusati, a vario titolo, di omicidio colposo per la morte di un centinaio di lavoratori – per l’accusa deceduti per tumori provocati dai vapori respirati durante il lavoro – e di disastro ambientale. “Nell’attesa di conoscere le motivazioni la Cgil – si legge in una nota – continuerà la battaglia per la giustizia e la bonifica. La questione Marlane, così come tanti altri investimenti, rappresenta una delle tragedie dell’industria italiana che meritava e merita un’attenzione nazionale e regionale che finora non c’è stata, o non è stata adeguata. Per queste ragioni, sollecitiamo la Provincia e la Regione nelle responsabilità dei loro Presidenti a valutare adeguate iniziative legali e civili per il risarcimento danni provocato dalla Marlane e dalla sua gestione (dissennata) che ha prodotto guasti ambientali e morti. Nello stesso tempo, attivare un confronto con il Ministero dell’ambiente per predisporre un piano di risanamento ambientale. La Cgil continuerà nella propria azione, in sinergia con i cittadini, le associazioni, i movimenti e le istituzioni per portare alla luce la verità, individuare le responsabilità, affermare la giustizia nei confronti delle vittime e dei familiari, ed avviare il risanamento del sito inquinato”.