• Home / CITTA / ‘Ndrangheta asse Calabria-Lombardia: il legame con Vibo e il ruolo di Valente (FOTO)
    Operazione antindrangheta in Lombardia 2

    ‘Ndrangheta asse Calabria-Lombardia: il legame con Vibo e il ruolo di Valente (FOTO)

    Pasquale Valente, classe 1962, di Giffone (RC) è il secondo destinatario di Fermo di indiziato della Procura di Reggio Calabria.

    La struttura mafiosa di Giffone, che secondo la Dda di Milano e di Reggio Calabria, sarebbe capeggiata da Giuseppe Larosa (LEGGI QUI APPROFONDIMENTO), così come documentato nel corso delle attività investigative condotte dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Reggio Calabria nell’ambito dell’indagine denominata “Helvetia” dell’agosto scorso, è collegata con altre strutture ‘ndranghetistiche calabresi, quali la Locale di Fabrizia della provincia di Vibo Valentia e con la dipendente Società di Frauenfeld (Svizzera). Infatti, il Larosa risulta aver partecipato anche a cerimonie di conferimento di doti e di cariche di ‘ndrangheta ad appartenenti al citato sodalizio mafioso vibonese.

    Pasquale Valente
    Pasquale Valente

    Durante le indagini odierne, “è altresì emerso”, si legge nell’ordinanza, “con ruolo di rilievo nell’ambito della stessa Locale di Giffone, Pasquale Valente, panettiere, incensurato, in possesso della dote della Santa, in stretto contatto con Giuseppe Larosa, del quale si ritiene sia fedele espressione sul territorio reggino, atteso che quest’ultimo, di frequente, si trova all’estero, ovvero in Svizzera, nella località di Coira, capoluogo del Cantone dei Grigioni, dove, insieme alla sua famiglia, negli ultimi anni, ha spostato molti dei suoi interessi”.

    (Clara Varano)