• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro, Abramo annuncia che ”il Comune non ha più debiti”, Giglio risponde: ”Non è vero!”

    Catanzaro, Abramo annuncia che ”il Comune non ha più debiti”, Giglio risponde: ”Non è vero!”

    Il Sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha dichiarato, in una intervista pubblicata anche sul sito istituzionale del Comune di Catanzaro, che “Il Comune di Catanzaro non ha più debiti”. Abramo di “un’operazione di risanamento storica, portata avanti e completata in meno di due anni”. In merito a queste affermazioni, però, il consigliere Antonio Giglio, dal suo blog, ha fatto alcune precisazioni: “Quando fa questa affermazione – ha spiegato Giglio -, Abramo gioca su un equivoco. La legge a cui fa riferimento, è il Decreto-Legge 8 aprile 2013, n. 35 (“Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali.”). Il Dl consente, in realtà, sì di pagare i debiti, ma facendo ricorso ad un mutuo decennale presso la Cassa Depositi e Prestiti, e solo per i debiti fino al 31 dicembre 2012; restano esclusi quelli degli anni successivi. Il dato fondamentale, però, è che non è vero che il Comune di Catanzaro non abbia più debiti, ma ha semplicemente acceso un mutuo (che chiaramente dovrà onorare) per pagarne una parte. Il Sindaco ha detto, quindi, una cosa non vera. E anzi, visto che si è spinto a fare dichiarazioni così trionfalistiche, sarebbe utile conoscere in merito anche il parere dell’Assessore al Bilancio”.
    “È veramente paradossale – ha concluso il consigliere – che si insista, ancora, a giocare su equivoci per rappresentare i fatti in modo diverso da come siano realmente, e soprattutto in una Città in cui si ostentano annunci, ma la qualità dei servizi erogati resta non pervenuta, anche per responsabilità di una Regione che su più temi (trasporti, sanità, diritto allo studio) ha già messo un atto un disastro sociale, e il peggio deve ancora arrivare. La gente, di questa Politica, è stanca”.