• Brooklyn (NY): arrestato commercialista legato agli Arena

    E’ stato arrestato il commercialista svizzero che mercoledi’ scorso era sfuggito alla cattura nell’ambito di un’inchiesta che ha sgominato un gruppo di sodali della famiglia Arena di Isola Capo

    Rizzuto (Crotone) legata alla ‘ndrangheta. L’Fbi ha bloccato Sergio Pezzati su mandato della Procura di Brooklyn ieri sera all’aeroporto Jfk di New York mentre attendeva un aereo con il quale fare ritorno anzitempo in Svizzera sicuro della mancata estradizione da parte del suo paese. Secondo l’accusa era il prezioso consulente grazie al quale il gruppo reinvestiva i proventi dell’attivita’ criminale della famiglia Arena frodando il fisco e il sistema bancario. Al termine dell’operazione ”Point Break” dei carabinieri di Modena e del Gico della Guardia di Finanza di Bologna, coordinata dai pm della Dda felsinea Marco Mescolini e Valter Giovannini, erano gia’ finiti in carcere Paolo Pelaggi, crotonese di 36 anni, e i suoi fratelli Davide di 42 e Emanuele di 48; Giuseppe Manica, crotonese di 47. Sono tutti residenti nel Modenese. Paolo Pelaggi e’ considerato la mente del maxi raggiro stimato in un centinaio di milioni di euro. In cella e’ finito pure Fiore Gentile 26enne crotonese, mentre dietro le sbarre c’era gia’ suo fratello Tommaso di 30. Questi ultimi sono figli di Francesco, affiliato al clan Arena e arrestato nel marzo 2009 nell’ambito di un’operazione della Dda di Catanzaro. Tommaso non risponde del reinvestimento di proventi illeciti (articolo 648 ter) solo perche’ gia’ detenuto.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.