• Home / CITTA / Cisl donne Calabria: “Rimodulare decreto in favore inserimento lavoro”

    Cisl donne Calabria: “Rimodulare decreto in favore inserimento lavoro”

    ”Importante rimodulare l’iter legislativo del decreto del Ministero del Lavoro e dell’Economia che individua le aree geografiche per assumere donne con contratti di inserimento, in quanto esso prevede l’esclusione della regione Calabria dagli incentivi alle imprese per l’occupazione femminile”. Lo dichiarano in una nota Liliana Ocmin, Responsabile del Coordinamento Nazionale donne Cisl e vice Presidente del Comitato delle Pari Opportunita’ presso il Ministero del Lavoro e Rosi Perrone, Responsabile donne Cisl Calabria. ” La Calabria – sottolineano le sindacaliste- viene penalizzata perche’ nel calcolare il tasso di occupazione femminile nella regione, non si tiene conto di tutte quelle donne che scoraggiate non cercano piu’ lavoro. Pur non volendo contestare l’ applicazione del decreto, – concludono- le donne Cisl, consapevoli che crescendo il tasso di occupazione femminile nella regione, aumentera’ il benessere sociale complessivo dell’intero territorio, ritengono necessario inserire misure che prevedano analisi piu’ dettagliate della condizione femminile calabrese”. (ASCA)