• Home / CITTA / Rubbettino: “Al sud grande no tax per favorire sviluppo”

    Rubbettino: “Al sud grande no tax per favorire sviluppo”

    “Perche’ non proponiamo tutto il Sud come una grande no tax area per favorire lo sviluppo?”. Questa e’ la proposta avanzata dal presidente dei Giovani industriali della Calabria Florindo Rubbettino in occasione della manifestazione di ‘Essere a Soveria’, promossa per la presentazione del libro ‘Soveria, demografia, societa’, economia’, curato dalla ricercatrice Manuela Stranges dell’Universita’ della Calabria e pubblicato dall’Amministrazione Comunale nella collana ”La Citta’ delle idee”. Rubbettino ha precisato che “se questo avvenisse gli imprenditori potrebbero rinunciare agli aiuti di Stato e comunitari, riuscendo a recuperare la somma necessaria per l’operazione stimata in 4 miliardi di euro l’anno”. Il Presidente dei giovani imprenditori calabresi ha rimarcato che “per un rilancio del Sud e’ necessaria una terapia d’urto, indicando la strada dell’azzeramento per dieci anni delle imposte sul reddito delle imprese che investono al Sud, comprese quelle gia’ presenti a un livello d’imposta per i successivi cinque anni pari al 50 per cento dell’aliquota nazionale”. Solo cosi’, secondo Rubbettino “si incentiva chi veramente vuole investire, innovare e creare occupazione nel Mezzogiorno, evitando le distorsioni e i fallimenti del passato”. All’incontro erano presenti anche i presidenti provinciali dei giovani imprenditori Fortunato Amarelli (Cosenza), Sebastiano Caffo, (Vibo Valentia), Paolo Falzea (Reggio Calabria), Daniele Rossi (Catanzaro) i quali hanno dato un contributo al dibattito.Per Amarelli c’e’ bisogno di piu’ centralismo per promuovere lo sviluppo; per Caffo una concreta azione di marketing aiuta lo sviluppo; per Falzea occorre contrastare la criminalita’ organizzata; per Rossi e’ determinante il funzionamento della pubblica amministrazione. Dopo i saluti del Sindaco Leonardo Sirianni e la presentazione della ricerca su Soveria da parte di Manuela Stranges, ha coordinato l’incontro il sindaco emerito Mario Caligiuri che ha evidenziato come i giovani imprenditori rappresentino il vero motore del cambiamento sociale ed ha proposto di ospitare a Soveria un incontro periodico dei giovani imprenditori per discutere sullo sviluppo della Calabria e del Sud. Infine Caligiuri ha ricordato come la proposta avanzata dal Presidente Rubbettino sia la conferma ideale del tema proposto quest’anno dall’Amministrazione Comunale per le manifestazioni di “Essere a Soveria”: “Porto franco”. (Adnkronos)