• Home / CITTA / Rifiuti: comuni non sfruttano riciclo

    Rifiuti: comuni non sfruttano riciclo

     I rifiuti da imballaggio sono una risorsa economica che i Comuni italiani non riescono a sfruttare e che potrebbe invece, con un opportuno ricorso al mercato, garantire ai cittadini un servizio di raccolta migliore e tariffe piu’ basse. E’ l’analisi tracciata dall’Autorita’ Garante della Concorrenza e del Mercato nell’indagine conoscitiva sul comparto dei cosiddetti rifiuti da imballaggio raccolti su suolo pubblico: vetro, plastica, legno, alluminio, carta e acciaio.

    Nelle quasi 100 pagine di documento, spiega una nota, l’Autorita’ fa il punto ”su un settore che e’ stato interessato da continue modifiche del quadro normativo e dal ricorso, in molte aree del Paese, soprattutto al Sud, alle gestioni emergenziali: due fattori che hanno ostacolato una corretta organizzazione delle attivita’ di recupero di prodotti che, all’origine, valgono 25 miliardi di euro, e che hanno influito negativamente sul livello di concorrenza del settore”.

    Secondo l’Antitrust ”un assetto del settore piu’ competitivo migliorebbe il servizio” magari con il ricorso ad aste per valorizzare il recupero dei materiali.

    L’Autorita’ segnala, tra l’altro, come ”le gestioni emergenziali e le continue modifiche del quadro normativo” abbiano ”ostacolato lo sviluppo ottimale del settore” e come sia necessario ”rivedere il ruolo del Conai e dei Consorzi di filiera”. (Asca)