• Home / CITTA / Tintarella: il segreto è nell'alimentazione

    Tintarella: il segreto è nell'alimentazione

    Creme abbronzanti, pillole miracolose, lunghi bagni di sole o integratori. Per abbronzarsi bene e in salute bisogna agire 'dall'interno' e partire da ciò che si mangia: carote, spinaci e albicocche salgono sul podio degli abbronzanti naturali in grado di catturare i raggi del sole e garantire una tintarella della salute. Senza tralasciare la vitamina A, che favorisce la produzione nell'epidermide della melanina, contenuta in insalate, cicoria, lattughe, meloni, peperoni, pomodori, fragole o ciliegie. A sottolinearlo è la Coldiretti, che stila una classifica della frutta e della verdura che fanno bene all'organismo, mantengono in linea e per di più abbronzano. Il primo posto è conquistato indiscutibilmente dalle carote, che contengono ben 1200 microgrammi di Vitamina A o quantità equivalenti di caroteni per 100 grammi di parte edibile. Al posto d'onore salgono gli spinaci che ne hanno circa la metà, a pari merito con il radicchio, mentre al terzo si posizionano le albicocche seguite da cicoria, lattuga, melone giallo e sedano, peperoni, pomodori, pesche gialle, cocomeri, fragole e ciliege che presentano comunque contenuti elevati di vitamina A o caroteni.