• Home / CITTA / Omicidio Gioffrè: arrestati due giovani

    Omicidio Gioffrè: arrestati due giovani

    Due venticinquenni sono stati arrestati poco prima delle cinque del mattino nella loro abitazione dagli agenti della Squadra Mobile di Frosinone e da quelli del commissariato di Cassino per il lancio di un masso dal cavalcavia numero 439 in direzione sud al chilometro 666 dell'A1 che il tredici agosto del 2005 causò la morte di Natale Gioffré, emigrante calabrese di appena quarantasette anni.
    Gioffré, il figlio Francesco di quindici anni e due suoi amici, i fratelli Schinco, a bordo di una Golf percorrono le tre corsie quando, all'improvviso, nel pieno centro della carreggiata trovano un enorme masso dal peso, come sarà accertato poi dalla polizia stradale, di quarantuno chilogrammi.
    Inutile ogni tentativo di frenata da parte di Gioffré. La macchina urta la pietra e finisce a gran velocità in una cunetta laterale.
    L'operaio Fiat che viveva a Torino ma era diretto a Bagnara Calabra per trascorrere le ferie estive, muore sul colpo. Il figlio Francesco, Claudio e Clemente Schinco per giorni lotteranno fra la vita e la morte.
    Immediatamente le indagini della Squadra Mobile si concentrano su un gruppo di giovani che vive a Villa Santa Lucia e qualche paese limitrofo. Oggi, a distanza di tredici mesi, finalmente coloro che lanciarono il sasso sono stati identificati. (AGI)