• Home / CITTA / Comune, i lavori della seconda commissione

    Comune, i lavori della seconda commissione

    Si sono conclusi i lavori della II Commissione consiliare. Una ‘due – giorni’ per discutere il riequilibrio e l’assestamento del bilancio 2006.
    Paolo Arillotta, Giuseppe D’Ascoli, Demetrio Strati, Michele Marcianò, Alfredo Roscitano, Alberto Cutuli, Enzo Sidari, Mario Laface, Demetrio Porcino, Giuseppe Martorano, Giovanni Gatto e Nuccio Barillà, componenti la commissione, sotto la presidenza di Domenico Suraci, alla presenza della dirigente del settore Finanze, Orsola Fallara, e del Collegio dei Revisori dei Conti, hanno ricevuto anche i responsabili dei vari Uffici comunali, i quali, intervenuti su richiesta dello stesso organo, hanno potuto dettagliatamente relazionare in merito al ramo di competenza.
    Dopo la votazione che si è, dunque, tenuta a margine di una ricognizione specifica sui vari compartimenti, la Commissione ha dato il proprio parere, positivo, sulla tematica che ha costituito il ‘trait d’union’ della discussione.
    “Siamo particolarmente soddisfatti – ha commentato l’assessore comunale al Bilancio, Giuseppe Agliano –  per l’andamento dei lavori e la successiva approvazione di questo importante documento contabile per il quale si delibererà definitivamente durante il Consiglio Comunale convocato ad hoc per il 25 ed il 26 settembre. Il prodotto della riunione, quindi, rispecchia perfettamente la filosofia dell’amministrazione Scopelliti, improntata alla programmazione ed all’efficienza amministrativa. Pur tra le difficoltà scaturite dalla non favorevole congiuntura economica, perciò, sono stati raggiunti gli obiettivi prefissati nel bilancio di previsione”.
    “Voglio inoltre porre l’accento – ha concluso l’assessore Agliano – sulla presenza della maggioranza, la quale con la compatta adesione alla Commissione ha consentito la realizzazione di un percorso agevole caratterizzato tra l’altro da un confronto costruttivo con la minoranza: il clima favorevole che ha contraddistinto i lavori ha portato a chiudere anzitempo e positivamente la discussione sul rilevante argomento per il quale era stata convocata la riunione”. (ROTO SAN GIORGIO)