• Home / CITTA / Gasparri: «Era un pessimo rettore, ora sappiamo che è un pessimo ministro»

    Gasparri: «Era un pessimo rettore, ora sappiamo che è un pessimo ministro»

    «Che Bianchi sia stato un
    pessimo rettore lo sanno benissimo gli studenti di Reggio Calabria. Che sia
    stato un pessimo candidato alle ultime elezioni lo sanno gli elettori calabresi
    che lo hanno trombato non eleggendolo in Parlamento. Ora sappiamo anche che è
    un pessimo ministro». Le pesanti critiche sono di Maurizio Gasparri dell'esecutivo
    politico di Alleanza Nazionale. «Nominato nonostante la secca sconfitta
    elettorale, – prosegue Gasparri – già annuncia lo stop al ponte sullo Stretto di
    Messina, esponendo lo Stato italiano ad un oneroso risarcimento nei confronti
    delle ditte che si sono aggiudicate la realizzazione di questa importante
    infrastruttura e confermando che il governo che nasce è nemico della modernizzazione
    dell'Italia e vuole bloccare ogni tipo di realizzazione». «Chi è Bianchi per
    decidere queste cose?  – conclude –
    Quale legittimazione ha, visto che è stato stra-bocciato dagli elettori
    calabresi? Quali danni economici, infrastrutturali e sotto il profilo della
    modernizzazione può determinare per l'Italia e per il Mezzogiorno in
    particolare? Per fortuna che presto saranno rimandati a casa a furor di popolo,
    quando si accorgeranno che non hanno la possibilità di governare l'Italia».