• Home / CALABRIA / Infocontact: nessuna certezza dall’incontro romano per i 1800 dipendenti

    Infocontact: nessuna certezza dall’incontro romano per i 1800 dipendenti

    Si è concluso l’incontro presso il Ministero per Lo Sviluppo economico per la vertenza di Infocontact. Erano presenti i funzionari del Mise, del Ministero del Lavoro e il sottosegretario al Lavoro Teresa Bellanova.

    Alla relazione del team commissariale della società, che ha presentato lo stato in cui si trova l’azienda di call center, hanno fatto eco le preoccupazioni delle segreterie nazionali di Slc Fistel e Uilcom sulla tenuta delle commesse nel lungo periodo.

    Obiettivo congiunto per tutte le parti, la tutela occupazionale. A fine mese saranno rese pubbliche le offerte vincolanti delle aziende che presenteranno manifestazioni di interesse per i rami d’azienda in cessione e si potrà sapere di più sul futuro dei 1800 lavoratori calabresi.

    La presenza del sottosegretario al Lavoro “è stata utile – spiegano i rappresentanti sindacali – per sollecitare l’emissione del decreto relativo al contributo di solidarietà che potrebbe dare respiro economico ai lavoratori. La risposta, però, non è stata incoraggiante: ancora si lavora al recupero dei fondi per finanziare le ‘solidarietà’ del 2014”.

    Leggi anche: 

    Vertenza Infocontact – A Roma sit in dei lavoratori presso sede Ministero (FOTO)