• Home / CALABRIA / Giunta – Magorno si defila: ‘Le decisioni sono del Governatore non le mie’
    Magorno Pd

    Giunta – Magorno si defila: ‘Le decisioni sono del Governatore non le mie’

    In fondo al comunicato, quasi a margine delle sue dichiarazioni sulla soddisfazione per la costituzione di parte civile della Calabria nei processi di ‘ndrangheta, Magorno annuncia per il 6 febbraio l’assemblea regionale del Pd. La butta lì così, ma visti gli ultimi risvolti politici che hanno travolto il suo partito e l’intera Calabria, quell’assemblea assume una immagine differente. Certamente, visto che sarà presente Mario Oliverio, l’argomento Giunta, chiacchierata, molto chiacchierata anche a livello nazionale per la nomina di Nino De Gaetano, non mancheranno all’appello e lui non lo nega, né lo conferma dicendo che “ognuno dirà le cose che pensa, immagino ci sarà ampia discussione sul risultato elettorale e ciò che ne è conseguito”.

    “La nomina della Giunta è una prerogativa del presidente della Regione – sottolinea Magorno – quello che dovevo dire l’ho detto in una nota ufficiale”. In quella nota (Leggila qui), Magorno parlava di una “squadra di persone che per esperienza, competenze ed equilibrio sapranno dare corpo e sostanza a quell’azione di governo, di cambiamento e di svolta, che necessita alla Calabria per risolvere le tante emergenze e problematiche”, ma soprattutto parlava di pieno sostegno da parte del Governo nazionale. Sostegno che in realtà, poche ore dopo è un po’ vacillato, prima con Delrio e poi con Lanzetta. il segretario regionale del Pd, dunque, conferma, almeno per il momento, il suo sostegno ad Oliverio e Giunta.

    Quanto alle dichiarazioni di Wanda Ferro sulla nuova Giunta (Approfondisci qui), il deputato chiarisce: “Ognuno è libero e legittimato a dire e pensare ciò che ritiene sulla questione”.

    Clara Varano

    Leggi anche:

     

    De Gaetano: “Sono pronto a dimettermi se emergono reati a mio carico”