• Home / CALABRIA / Regione – Lunedì tutti ‘a rapporto’ da Mario
    Palazzo Campanella

    Regione – Lunedì tutti ‘a rapporto’ da Mario

    di Mario Meliadò – La giornata sembrava abbastanza tranquilla, anche perché il presidente della Regione Mario Oliverio è a Roma (per occuparsi tra l’altro della vertenza De Masi coi leader dei sindacati di categoria dei metalmeccanici), ma sul fronte della politica ci sono due novità di particolare rilievo.

    La prima è che, un po’ a sorpresa, la “flemma” oliveriana starebbe per produrre un singolare ulteriore rinvio della data della prima seduta del Consiglio regionale.
    Diciamolo chiaro: anche oggi è l’ennesima giornata trascorsa senza invio e nemmeno mera predisposizione delle convocazioni per la sessione d’apertura della nuova consiliatura. Però il presidente uscente dell’Assemblea Franco Talarico avrebbe (condizionale d’obbligo!) un’intesa di massima con Oliverio per convocare i consiglieri non per lunedì 29, in prima istanza («non oltre il primo giorno non festivo della terza settimana successiva alla proclamazione degli eletti», come da articolo 19 dello Statuto) e martedì 30 (in seconda convocazione), ma per lunedì 5 e martedì 6 gennaio. In sostanza, applicando il secondo comma dello stesso articolo della Magna Charta calabrese (che, nel caso di mancata applicazione del primo comma, sancisce che il Consiglio vada a riunirsi «entro il primo giorno non festivo della settimana successiva»).

    E per la formazione della Giunta?
    Le linee-guida dell’Oliverio-pensiero ormai le conosciamo: nessuna fretta per varare l’esecutivo regionale, assoluta necessità di far precedere la nomina degli assessori da un’ampia modifica dello Statuto, coinvolgimento corale della maggioranza attraverso – fra l’altro – l’istituzionalizzazione della figura del “consigliere delegato”.
    Ma il riparto tra esterni e interni, la “quadra” fra territori calabresi diversi, il bilanciamento col vertice del Consiglio regionale e con gli incarichi di sottogoverno sono quella cosa che si chiama Politica.

    Probabilmente anche di questo si tratterà nel primo, attesissimo incontro di Mario Oliverio coi consiglieri regionali del centrosinistra.
    L’appuntamento è già fissato per le 19 di lunedì 22 dicembre a Lamezia Terme. Notizia dentro la notizia, non saranno della partita i segretari di partiti, movimenti, civiche e pseudociviche che hanno contribuito al trionfo elettorale del 23 novembre scorso: consiglieri e solo consiglieri. A loro il Governatore vuol tastare il polso. E capire se c’è stoffa e voglia di far ripartire la Calabria.