• Home / CALABRIA / Speciale Svimez – Focus povertà: il Sud senza lavoro e sempre più povero

    Speciale Svimez – Focus povertà: il Sud senza lavoro e sempre più povero

    La mancanza di lavoro, l’economia incentrata sull’agricoltura, poco favorita, ed una emigrazione sempre più marcata pongono la Calabria tra le regioni poverissime.

    La diretta conseguenza di tutto ciò, infatti, è il deterioramento delle condizioni economiche delle famiglie, che ha fatto emergere gravemente il problema della povertà. In Italia dal 2008 al 2012 sono aumentate del 7% le famiglie in stato di “deprivazione materiale severa”, cioè che non riescono ad esempio a pagare l’affitto o il mutuo, pagare il riscaldamento, fronteggiare spese inaspettate, e che magari non hanno un’automobile, la lavatrice, il telefono e fanno fatica a fare un pasto di carne o pesce ogni due giorni. In Italia oltre 2 milioni di famiglie si trovano nel 2013 al di sotto della soglia di povertà assoluta. Nel 2012 il 9,5% delle famiglie meridionali guadagna meno di mille euro. La stragrande maggioranza appartiene alle classi più povere ed è considerato poverissimo il 31% delle famiglie calabresi.

    (ClaVa)