• Home / ARCHIVIO / Notizie archivio / Reggio Calabria – MAR: Al Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro un concerto contro il razzismo

    Reggio Calabria – MAR: Al Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro un concerto contro il razzismo

    Un anno e mezzo di laboratori musicali, incontri in aula, workshop formativi, attività pratiche e il coinvolgimento di oltre 100 studenti. Il progetto MAR – MUSIC AGAINST RACISM chiude i battenti con una grande festa, in cui la protagonista sarà chiaramente la musica. L’appuntamento con una serie di concerti è per il 30 giugno alle ore 19 presso il cortile dell’Istituto Comprensivo Cassiodoro-Don Bosco di Pellaro (RC), capofila dell’iniziativa realizzata in collaborazione con artisti e musicisti del circuito ‘Calabria Sona’ con il sostegno di Mibac e di SIAE nell’ambito del programma ‘Per chi crea’ e il partenariato del Comune di Reggio Calabria.

    «La musica unisce ed educa gli studenti alla cultura dell’antirazzismo. Per questo, il progetto non si è fermato neanche in piena pandemia. Anche con la didattica a distanza, abbiamo voluto destrutturare gli stereotipi alla base delle discriminazioni per origine, genere, orientamento sessuale con la forza comunicativa della musica», spiega Eva Raffaella Nicolò, dirigente scolastico Istituto Comprensivo Cassiodoro-Don Bosco.

    Già durante i diversi moduli, i giovani studenti sono entrati in contatto con diversi artisti e con i meccanismi che portano alla creazione di un prodotto musicale grazie ai docenti Sebastian Trunfio, musicista, autore e speaker di programmi radiofonici ed Emanuela Vaccari tamburellista, danzatrice e portavoce del progetto “Le Muse del Mediterraneo”.

    Adesso, l’evento finale è affidato a Calabria Sona, che porterà sul palcoscenico allestito per l’occasione nel cortile della scuola (nel rispetto delle norme anti-Covid), Fabio Curto, cantautore polistrumentista, conosciuto dal grande pubblico nel 2015 grazie alla vittoria del talent show “The Voice of Italy” di Rai 2 e vincitore di Musicultura 2020 e Ciccio Nucera, organettista e suonatore di tamburello, dalla personalità eclettica e travolgente. Ma non è finita qui. Sul palco salirà anche L’ennesimo, nome d’arte di Paolo Pasqua, con le sue note che vanno dall’indie pop alla trap, dall’elettronica al lo-fi.

    Durante la serata, infine, non mancheranno ospiti del mondo del cinema e dello spettacolo, rappresentanti istituzionali e legati al mondo della cultura.