• Home / CITTA / Catanzaro / Vertenza Infocontact: 30 lavoratori perdono il lavoro. Poste Mobile chiude commessa
    Sit-in infocontact Catanzaro 2
    Sit-in infocontact Catanzaro 2

    Vertenza Infocontact: 30 lavoratori perdono il lavoro. Poste Mobile chiude commessa

    30 lavoratori di Infocontact perderanno il posto di lavoro senza nessun preavviso. È l’ultima novità, negativa, che riguarda la situazione, già complicata, dell’azienda di call center Infocontact, di Lamezia Terme, ma con sedi operative sparse in Calabria. Alla base dei licenziamenti cui i commissari, che gestiscono la società da alcuni mesi in amministrazione controllata, sono costretti, il mancato rinnovo, senza preavviso tempestivo, della commessa outbound di Poste Mobile.
    “Un duro colpo per la risoluzione della vertenza”, scrivono le segreterie regionali e le Rsu di Slc, Fistel e Uilcom che chiedono “una maggiore responsabilità anche ai committenti delle commesse out”.
    “Il mancato rinnovo della commessa poste out – spiega Daniele Carchidi della Cgil – è un evento infausto. L’ennesimo di una lunga e triste vicenda cominciata circa un anno fa. Nel corso di questo lungo ed estenuante anno centinaia sono le lavoratrici ed i lavoratori precari di Infocontact finiti nel, già stracolmo, bacino di giovano disoccupati calabresi”.
    Per domani è previsto l’incontro presso il ministero dello Sviluppo Economico dove “chiederemo al Governo – conclude Carchidi – di intervenire su poste affinché garantisca continuità occupazionale per i 30 lavoratori precari addetti alla commessa. Dopodiché qualora non avessimo riscontro attaccheremo con il tam tam mediatico di sensibilizzazione, come fatto per Wind”.
    Il calo delle attività outbound di Telecom, Vodafone, Poste Mobile stanno portando alla cessazione ogni mese di decine e decine di contratti di collaborazione. Decine di lavoratori, già penalizzati dalla forma contrattuale precaria, che in questi giorni stanno perdendo il lavoro a causa della irresponsabilità delle committenti. La vertenza Infocontact riguarda 1800 lavoratori non vorremmo che alla fine della vertenza ci dovessimo ritrovare con centinaia di lavoratori precari già espulsi dal ciclo produttivo.

    ClaVa