• Home / ARCHIVIO / Cultura / Antonimina, appuntamento al 2009 con “Mangiandu e Scojandu”

    Antonimina, appuntamento al 2009 con “Mangiandu e Scojandu”

    “Appuntamento al 10 Agosto 2009 per l’ottava edizione della Sagra Itinerante “Mangiandu e Scojandu” – Sagra della Suppularia e della Ricotta calda”: questo è il messaggio degli organizzatori della manifestazione alla conclusione della settima edizione che si è tenuta l’11 Agosto ad Antonimina (RC), evento organizzato dall’Associazione Culturale Viviantonimina che quest’anno ha ottenuto il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria. La kermesse gastronomica ha avuto il meritato successo grazie alla costante presenza di turisti e visitatori provenienti da tutto il comprensorio della Locride e non solo; si sono registrate infatti presenze da Reggio Calabria, Catanzaro e dal Trentino, oltre che gli affezionati dell’evento, oramai conosciuto ed apprezzato per la sua caratteristica, la degustazione della Ricotta preparata e servita durante la manifestazione. Non sono mancati all’appuntamento i ragazzi, che hanno allietato, per le vie del paese, la serata con le loro passioni musicali, zampogna, ciaramella, organetto, tamburello fino ad arrivare alla chitarra e al trombone, quest’ ultimi strumenti suonati dai componenti dell’Associazione Puntaeacapo, arrivati direttamente da Roma, per contribuire con le loro iniziative di intrattenimento alla riuscita della serata. Un ringraziamento particolare va a tutti i soci di Viviantonimina che hanno dedicato il loro tempo libero all’organizzazione meticolosa dell’evento con l’obiettivo di rendere piacevole e ospitale il piccolo centro storico di Antonimina;un grazie ai giovani “massari” che con dovizia di particolari hanno dimostrato la delicata lavorazione della Ricotta con strumenti e metodi tradizionali. Sono doverosi ulteriori ringraziamenti, alle attività commerciali amiche che hanno sponsorizzato l’evento, le Forze dell’Ordine, l’Associazione Nazionale Carabinieri – Sottosezione di Caulonia, che ha coordinato il servizio d’ordine.