• Home / ARCHIVIO / Catania / Catania: Castiglione nomina la sua Giunta provinciale

    Catania: Castiglione nomina la sua Giunta provinciale

    Il presidente della Provincia di Catania, Giuseppe Castiglione, ha nominato la sua nuova giunta. Sono due consiglieri provinciali uscenti, Ottavio Vaccaro (Pdl) e Giovanni Bulla (Pdl), il presidente del Consiglio provinciale uscente, Pippo Pagano, l’ex sindaco del Comune di Acicatena, Ascenzio Maesano (Pdl), l’ex consigliere al Comune di Paterno’, Francesco Ciancitto (Pdl), il direttore del Pronto soccorso dell’Ospedale Garibaldi, Giovanni Ciampi (Alleanza Siciliana) e il direttore di banca Nello Catalano (Udc) che ricoprira’ anche il ruolo di vicepresidente della Provincia. Mancano ancora i nomi dei designati del Movimento per l’Autonomia. ”Con i Partiti della coalizione – ha specificato il presidente Castiglione, nel corso della conferenza stampa – abbiamo stabilito di formare una squadra composta da undici assessori, concordando sulla riduzione dei costi della politica. Su questo principio si fondera’ la mia amministrazione: ci saranno di conseguenza meno dirigenti, i dipartimenti saranno accorpati, meno consulenti e certamente valorizzeremo le risorse interne”. “Per completare la rosa degli assessori – ha continuato – mancano i nomi del MpA, per i quali il leader, Raffaele Lombardo, ha chiesto 24 ore di tempo per scegliere tra le tante risorse di cui dispone”. “Il criterio di nomina degli assessori ha tenuto conto dell’esperienza politica, della professionalita’ e delle qualita’ umane. La Giunta sin da oggi e’ pienamente operativa – ha concluso Castiglione – non potevamo piu’ indugiare e quindi abbiamo ritenuto opportuno metterci subito al lavoro anche con un numero ridotto di assessori che non comporta una minore efficienza ed efficacia dell’azione amministrativa”. Per quanto riguarda l’annunciata presenza femminile nella squadra amministrativa del presidente Castiglione, lo stesso ha annunciato che provvedera’ a indicarla nei prossimi giorni, quando saranno anche assegnate le deleghe. (Adnkronos)