• Reggina-Como, Inzaghi: “Abbiamo 49 punti, vogliamo tornare a vincere”

    “Continuo a pensare che abbiamo 49 punti. Quindi non è cambiato nulla per noi. Siamo vicini a raggiungere un traguardo prestigioso e del resto non ci interessa nulla. Mi fido della mia società, i punti ci saranno ridati. Alla squadra non ho detto nulla, ma siamo sicuri che riavremo quello che ci siamo guadagnati”.

    Filippo Inzaghi, alla vigilia di Reggina-Como, continua a parlare come se la penalizzazione di sette punti in classifica non esistesse.

    “Vogliamo tornare – ha spiegato –  a vincere davanti ai nostri tifosi. Se lo meritano questi giocatori. Siamo vicini a squadre che spendono e lavorano da anni.Dobbiamo giocare con lo stesso spirito di Frosinone e se domani riuscissimo ad andare a 52 faremmo un grande passo in avanti”.

    E sull’atteggiamento tattico che si vedrà contro i lariani: “Possiamo giocare sia con il 3-5-2 che con il 4-3-3. Riusciamo ad essere aggressivi con tutti e due i moduli. Vedremo come sta Gagliolo che è tornato ad allenarsi da quattro giorni. Non è il modulo che fa la differenza”.

    A Frosinone un episodio ha fatto la differenza, ossia l’ingenuità di uno dei giocatori più esperti che è valso un rosso e un rigore contro. “Cionek  – ha spiegato il tecnico -è stato perdonato da tutti, perché dà sempre tutto per la Reggina. Se devo andare in guerra è il primo che mi porto. Sa che ha sbagliato ed è stato il primo a riconoscerlo. Non voglio, però, che succeda più un episodio del genere, perché finisce per condizionarci”.