• Palermo-Reggina, la sincerità di Tedesco: “Tifo per la mia città, ma un pezzo del mio cuore è a Reggio Calabria”

    «Da palermitano non posso che tifare per la mia città. Spero che Corini vinca e sarà sicuramente una bellissima sfida, ma non nego che un pezzo del mio cuore sia rimasto oltre lo Stretto».

    Giacomo Tedesco non si nasconde dietro frasi di facciata. Il suo essere palermitano prevarrà sul suo passato in amaranto in occasione della sfida del Renzo Barbera di domenica.

    Lo ha dichiarato a Repubblica, in cui ha parlato delle sue sensazioni di una sfida che mette di fronte il suo sangue e probabilmente la sua seconda patria.

    «L’esito – ha evidenziato sul match – non è scontato. La Reggina crea molto e cercherà di riscattare il periodo di alti e bassi. Il Palermo è nelle migliori condizioni e vuole continuare a guadagnare terreno. Mi aspetto un confronto combattuto e divertente».

    E sui protagonisti del match: «A Inzaghi mancherà Fabbian, talento puro. Ma se hai Menez è tutto più facile. Brunori è forte e testardo. Quando il Palermo si allenava nel mio Sport Village, scommettevamo sulle doppiette che avrebbe segnato e mi regalava la sua maglia. Ad Ascoli, malgrado il rigore sbagliato, ha tirato fuori dal cilindro di bomber altre due prodezze. Inevitabile che abbia addosso gli occhi di altri club, ma prima speriamo che ci porti in A. E poi che coroni il sogno azzurro. Uno che segna come lui a Mancini serve»