• Weekend senza Reggina, ma per Saladini c’è un altro appuntamento importante

    Sarà un weekend di riposo per la Reggina. Il campionato di B si ferma, con le squadre che ricaricheranno le batterie fino alla prossima sosta. Inizierà poi un periodo in cui quasi tutti gli occhi degli appasionati di calcio nazionale si soffermeranno sulla cadetteria che non si fermerà neanche durante i Mondiali in Qatar. Manifestazione a cui l’Italia, come è noto, non parteciperà per non essersi qualificata.

    Non sarà un fine settimana di relax dal punto di vista calcistico per Felice Saladini. La Serie D va in campo e si gioca la sfida che propone il meglio che il girone I può presentare. La partita tra Lamezia e Catania.  Ci sono dieci punti di distanza a favore dei rossazzurri, oggi in testa alla classifica, inseguiti proprio dai calabresi di cui l’attuale patron della Reggina è rimasto proprietario.

    Una vittoria rossazzurra porterebbe gli etnei a +13 e probabilmente alla definitiva chiusura dei giochi dopo solo dodici giornate. Nulla di non annunciato, se si considera quanto abbia speso la formazione siciliana per allestire una squadra in grado di demolire il campionato.

    Finora i sicliani hanno vinto dieci partite e pareggiata solo una. In casa della Cittanovese.  Al D’Ippolito saranno spinti da 550 tifosi, che hanno polverizzato tutti i biglietti che erano stati messi a disposizione.

    Il fischio d’inizio è previsto per domenica alle 14.30.

    Ecco la situazione di classifica: