• Home / Sport / Reggina / Reggina a due velocità

    Reggina a due velocità

    Si avvicina l’appuntamento di sabato per la Reggina che, contro la Cremonese vuole “allungare” il suo campionato, tenendo viva la speranza di agguantare i play off.

    Un traguardo difficile, ma che passa dalla capacità di andare forse oltre i propri limiti e migliorando una caratteristica che, fino ad ora, è stata meno buona  di un’altra.

    C’è, infatti, una Reggina che in casa, sin dall’arrivo di Roberto Stellone, è andata con il vento in poppa. Crotone, Pordenone, Vicenza. Pisa e Cosenza sono cadute sotto i colpi degli amaranto. Cinque vittorie in sei partite che sono state il “boost” alla grande rimonta degli ultimi mesi.

    Persino la beffarda sconfitta contro il Perugia non ha alterato la media che resta considerevole.  È andata un po’ peggio in trasferta dove sono arrivate le sconfitte di Terni e Frosinone, la vittoria a Ferrara e i due pareggi a Parma e Cittadella.  Cinque punti in cinque partite.

    Una media assolutamente buona, se affiancata a quella casalinga, ma che deve essere migliorata se si vogliono cullare sogni di gloria e soprattutto mettere una definitiva pezza a quella che è la reale emorragia di questo torneo: i 4 punti undici partite arrivati a cavallo tra la fine del girone d’andata e l’inizio del ritorno.