• Home / Sport / Reggina / Reggina: la via della rete, adesso in tutti i modi

    Reggina: la via della rete, adesso in tutti i modi

    Il primo gol segnato dalla Reggina contro il Pordenone ha diverse caratteristiche peculiari. È arrivato con due passaggi in verticale, uno scatto in profondità e un singolo che salta due uomini con una giocata individuale.  Un’azione che forse è identificativa del fatto che una squadra, con quel tipo di segnatura, legittima la superiorità rispetto all’avversario.

    Non è, però, che una delle tipologie di gol segnati dalla Reggina nelle ultime settimane. Gli amaranto dopo un lungo periodo in cui la si metteva dentro con il contagocce, adesso segnano davvero in tutti i modi.

    Lo hanno fatto con un’azione manovrata in occasione dell’1-1 di Tumminello con la Spal, così come nel 3-1 di Galabinov. Il bulgaro, tra l’altro, ha segnato di testa.

    Menez l’ha messa dentro di destro, Montalto con il Crotone lo ha fatto di sinistro. Ma soprattutto con una giocata estemporanea da sessanta metri, e pensare che fino a poche settimane fa nella Reggina si tirava poco da fuori area.

    E, a proposito di situazioni specifiche, gli amaranto hanno trovato la rete con un calcio piazzato diretto battuto da Di Chiara ed anche su un’altra palla ferma (colpo di testa di Bianchi, su corner contro la Spal).

    La Reggina adesso segna davvero in tutti i modi,  a conferma che il potenziale non manca. E Stellone augura di non fermarsi.