• Home / Sport / Reggina / Mercato Reggina: la situazione reparto per reparto

    Mercato Reggina: la situazione reparto per reparto

    Si concluderà il prossimo 31 gennaio il calciomercato e la Reggina ha tanta carne al fuoco, ma ha anche e soprattutto necessità di cedere per evitare di trovarsi elementi che non potranno entrare in lista.

    Reggina: la situazione dei portieri

    Stellone conosce Micai per averlo allenato a Bari, ma l’ex Salernitana parte nelle retrovie rispetto a Turati.  Quest’ultimo oltre ad aver assicurato un buon rendimento, rappresenta anche un’occasione di monetizzazione. Ad ora la sensazione è che possano restare entrambi, il discorso cambierebbe se arrivasse una proposta per il più esperto dei due. Non avrebbe senso tenere in panchina un calciatore over e dall’ingaggio importante, qualora chiedesse di andare via perché ha una proposta.   La Reggina, se Micai partisse, dovrebbe andare a reperire un portiere nelle ultime ore di mercato.

    Reggina: la situazione difensori

    È arrivato Aya che si aggiunge ad una batteria di centrali che prevede anche Cionek, Stavropoulos, Loiacono, Amione e Regini.  Troppi.   Attenzione perché il greco è in scadenza e potrebbe firmare già da ora per qualsiasi squadra in vista della prossima stagione.   Si proverà a piazzare Regini, mentre il futuro di Amione dipende da eventuali soluzioni che potrebbe portare il suo entourage (è di proprietà del Verona).

    Sugli esterni coppie fatte: Lakicevic e Adjapong a destra,  Di Chiara e Giraudo a sinistra.

    A centrocampo nuove soluzioni

    Con l’addio di Gavioi (praticamente mai utilizzato e prestato al Renate), la linea mediana si era assottigliata alla presenza dei vari Crisetig, Hetemaj e Bianchi.  La Reggina aspetta Folorunsho (all’occorrenza utilizzabile,  potrebbe chiudere per Pezzella e c’è un Faty in più-

    Esterni e trequartisti: Ricci e Laribi in uscita

    Folorunsho è uno di quelli che si candida a contendersi il posto da sotto punta con Cortinovis, ma potrebbe esserci spazio per entrambi qualora uno dei due agisse da mezzala in un potenziale 4-3-1-2.    Modulo che, ad esempio, nelle rotazioni potrebbe coinvolgere anche Nicola Bellomo, uomo in grado di occupare più posizioni anche nel 4-2-3-1.

    Non bisogna, inoltre, dimenticare Rivas, Menez e l’altro amaranto in pectore Kupisz (che però è un esterno puro).  Sempre viva, inoltre, la pista che porta ad Orozco.     Ricci e Laribi, se trovassero una sistemazione, sarebbero in uscita.

    Attacco: via Tumminello?

    La Reggina confermerà Montalto e Galabinov, così come Denis. Tumminello è nella stessa situazione di Amione: se avrà richieste, gli amaranto non faranno resistenza. Qualora dovesse partire si proverà a prendere un elemento con maggiori caratteristiche di seconda punta, posizione per la quale al momento si ipotizza che i potenziali interpreti siano Menez, Rivas e all’occorrenza Folorunsho.

    Bisogna far partire tre over: gli indiziati sono Regini, Laribi e Ricci, ma richieste per altri elementi (Micai?) potrebbero anche creare i margini per operazioni di altro tipo.