• Home / Sport / Reggina / Cosa cambia per chi guarda la Reggina su Dazn

    Cosa cambia per chi guarda la Reggina su Dazn

    La notizia è rimbalzata prepotentemente a partire da un’anticipazione pubblicata da Il Sole 24 Ore.    Dazn, qualora le voci dovessero confermate, porrà fine alla così detta concurrency.  Per capire a cosa si fa rimento, occorre menzionare cosa riportano i termini contrattuali del servizio.

     

    “L’abbonamento  – si legge al punto 8.3-  dà diritto all’utilizzo del Servizio DAZN su un massimo di due (2) dispositivi contemporaneamente. Ai sensi del precedente Articolo 8.1.2, l’utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri. Tali dati potranno essere modificati in qualsiasi momento visitando il nostro sito web e cliccando sulla pagina “Il mio Account”.

    Ciò non sarà più possibile a partire da metà dicembre stando alle indiscrezioni.   A breve potrebbero arrivare le comunicazioni agli utenti ,  in maniera tale da consentire eventuale recesso.

     

    Tuttavia, il doppio dispositivo non viene abolito completamente.   Le ipotesi che circolano  è che si possano utilizzare due dispositivi diversi a patto che utilizzino la stessa connessione ed abbiano quindi lo stesso Ip.

    Un esempio pratico è che qualcuno della famiglia è allo stadio e vuole rivedere un’azione sul proprio dispositivo e un altro la sta guardando a casa, ciò non sarà più possibile.   Sarà, invece, possibile utilizzare il doppio dispositivo se entrambi saranno a casa, collegati al modem  Wi-Fi della propria abitazione e vorranno usufruire dei contenuti su due dispositivi differenti.   Soluzione possibile anche qualora due dispositivi condividano la stessa connessione anche in mobilità.     La tecnologia consente, infatti, di rilevare gli indirizzi Ip da cui le connessioni provengono , identificando  un’eventuale eterogeneità .

    Da Dazn, al momento, non è arrivata nessuna smentita.   E il silenzio pare eloquente.