• Home / Sport / Reggina / Reggina: Galabinov-Menez al momento garanzia, ma Aglietti medita cambiamenti

    Reggina: Galabinov-Menez al momento garanzia, ma Aglietti medita cambiamenti

    Sono dieci i gol segnati dalla Reggina nelle prime nove partite. Non è un bottino particolarmente cospicuo in senso assoluto, ma lo è se si considera che gli amaranto hanno subito otto gol di cui quattro in due partite e che nelle vittorie hanno prevalso sempre con un gol di scarto.

    Il fatturato offensivo porta la firma prevalente di due calciatori: Andrey Galabinov e Jeremy Menez.  Cinque gol per il bulgaro e due per il francese, sebbene quest’ultimo abbia solo quattro presenze e 200 minuti giocati.

    Sette gol su dieci equivalgono al 70% del fatturato offensivo della squadra amaranto.  Dati che potrebbero essere, eventualmente, valorizzati qualora la squadra riuscisse a trovare ulteriori uomini in grado di trovare la via della rete con continuità.  Il riferimento va, ad esempio, agli esterni offensivi.

    Menez-Galabinov potrebbe, però, essere una coppia di calciatori che a Perugia potrebbe partire dalla panchina. Aglietti ragiona di gruppo, vuole una squadra dove tutti siano pronti e consapevoli della loro importanza.  Potrebbe, perciò, accadere come già visto a Lignano contro il Pordenone, che a Perugia si possa vedere una squadra con diversi cambiamenti in ragione della necessità di mettere in campo una formazione al top a livello di energie.

    Montalto potrebbe essere chiamato a guidare l’attacco, con la scelta sulla seconda punta che potrebbe anche ricadere su un trequartista o sull’impiego, ad esempio, di Rivas avanzato.

    Quest’ultimo spesso resta fuori dal turnover per le capacità a livello atletico e fisico che gli consentono, evidentemente, di recuperare più in fretta degli altri.