• Home / SEZIONI / Cervelli in movimento / Cervelli in Movimento: spazio ai talenti…per battere la crisi

    Cervelli in Movimento: spazio ai talenti…per battere la crisi

    cervellinmovimento

    Da Los Angeles a Rende per favorire lo sviluppo dell’high tech del Sud Italia: a poche settimane dall’apertura dell’unica sede italiana in Calabria, l’associazione di ponte tecnologico tra Italia e Stati Uniti Bridges to Italy avvia il programma “Cervelli in Movimento”, la prima

    iniziativa di formazione avanzata volta a sostenere le migliori idee imprenditoriali  ad alto contenuto tecnologico e trasformarle in esperienze di successo.

    Come? Attraverso un programma di formazione avanzata della durata complessiva di otto mesi, che prevede un training ‘misto’ face-to-face e a distanza con i migliori professionisti high tech americani ed esperti di proprietà intellettuale -manager e imprenditori che sull’high tech hanno fondato un intero sistema economico- e che culminerà, per i tre progetti ritenuti più meritevoli da un panel di esperti italiani e americani, nella possibilità di volare in California per mettere in pratica la propria idea di business, lavorando fianco a fianco con imprenditori e investitori Usa.

    Il programma Cervelli in Movimento

    L’executive training del programma “Cervelli in Movimento” prevede l’approfondimento e la condivisione delle migliori  esperienze e metodologie statunitensi per la commercializzazione di tecnologie innovative a cura di esperti di trasferimento tecnologico italiani e americani, business leader e docenti statunitensi, cui segue un tutoraggio mirato dell’idea di business presentata.

    I partecipanti avranno l’opportunità di fare una vera full immersion volta ad acquisire un know-how manageriale avanzato, indispensabile per competere a livello globale, affrontando tematiche che spaziano dal marketing internazionale agli elementi di proprietà intellettuale utili alla definizioni di accordi e licenze, agli skills necessari per  individuare e presentarsi a venture capital, business angels e altri potenziali investitori o partners. Inoltre, il contatto diretto con personalità del mondo high tech americano permetterà di entrare far parte di una rete di collaborazione internazionale, che si realizza mediante workshop e incontri con esperti USA in Italia.

     

    Il titolo- Tutti i partecipanti riceveranno un Certificate in Managing Technology and Innovation in a Global Economy conferito dalla University of California Irvine, prestigioso ateneo californiano tra i più attivi in ambito high-tech, partner del progetto.

    L’Award – Le migliori tre idee imprenditoriali selezionate da una giuria di esperti Italia-Usa -presieduta dall’astrofisica di fama internazionale di origine calabrese Sandra Savaglio- concorreranno all’assegnazione dell’Award finale, riservato alla startup che avrà dimostrato di avere l’idea più innovativa e ‘vincente’ sulla base dei criteri illustrati nel bando (creatività, impatto economico, internazionalizzazione, ecc.): un viaggio premio finalizzato a ‘incubare’ la propria idea di impresa direttamente negli Stati Uniti, compresa la possibilità di presentarsi a  potenziali investitori / partner, e l’organizzazione di occasioni di networking e coaching mirato.

    Chi può partecipare

    ‘Cervelli in Movimento’ è aperto a startup e spinoff con una sede in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna che abbiano idee innovative o siano autori di brevetti nei settori delle bio e nanotecnologie, delle energie rinnovabili e dell’information technology. Perché solo loro? Perché Bridges to Italy, che ha trai suoi valori fondanti una grande attenzione ad un modello di business ‘sociale’ ha deciso di favorire l‘imprenditorialità tecnico-scientifica del Sud,  area tradizionalmente ritenuta ‘disagiata’, prospettando ricadute positive stabili per sviluppo economico delle regioni meridionali.

    Tempi e modi

    Registrazione e Preselezione: entro il 20 dicembre 2010 è possibile presentare domanda secondo la modulistica disponibile su http://www.bridgestoitaly.org/italia/cim-award . La registrazione e la fase di pre-selezione sono gratuite.  I candidati ritenuti idonei riceveranno comunicazione con i dettagli operativi per l’accesso alla fase di executive training entro il 30 dicembre 2010.

    Premiazione: E’ prevista a settembre 2011 a Rende (Cosenza), nell’ambito di una cerimonia in cui i tre finalisti saranno invitati a esporre e promuovere i propri progetti. Il vincitore dell’Award “Cervelli in Movimento” eletto dalla Giuria sarà successivamente invitato presso la sede di Bridges to Italy negli Stati Uniti nel mese di ottobre 2011 dove si realizzerà una parziale “incubazione” che comprenderà presentazioni a potenziali investitori, occasioni di networking con potenziali partner strategici e coaching specifico alle necessità della propria business idea.