• Home / SEZIONI / Spettacoli - Appuntamenti / Cosoleto: è tempo di Kaluria Festival

    Cosoleto: è tempo di Kaluria Festival

    Venerdì 1 e sabato 2 agosto a Cosoleto si è tenuto il KALURIA FESTIVAL.

     

    Venerdì primo agosto alle 19,30 è stata inaugurata la mostra “Specchio della vita” promossa e organizzata dal CRAL MCT (circolo ricreativo aziendale dei lavoratori del Porto di Gioia Tauro) e dal cerac_centroregionaleartecontemporanea. La mostra si propone come evento a carattere benefico per la ricerca di fondi in aiuto alle famiglie dei lavoratori del porto di Gioia Tauro.

    Alle 21 si è tenuto il concerto del gruppo musicale KALAMU.

     

    Sabato alle ore 21 il concerto del duo etnojazz RUOPPOLO(piano)+SCHIPILLITI(contrabbasso) ha reso omaggio a Rocco Carbone scrivendo per l’occasione un brano musicale dal titolo Cosoleto all’improvviso.

    A seguire il concerto del PHALEG TRIO ha suonato musiche tradizionali calabresi usando esclusivamente strumenti musicali tradizionali.

     

    L’origine del progetto KALURIA FESTIVAL trova la propria radice nella tradizione culturale mediterranea, in una fusione iconografica, antropologica e culturale oltre che tematica tra la cultura tradizionale, l’innovazione e la contemporaneità, evolvendosi verso una nuova rappresentazione e verso un nuovo linguaggio contemporaneo. Kaluria è stato pensato e formulato come una nuova esperienza sensoriale ed estetica da un lato, e dall’altro come pura rappresentazione della cultura popolare dell’area interessata, ovvero la piana di Gioia Tauro.

     

    Le opere esposte durante la mostra “Specchio della vita” sono state realizzate dall’artista Giuseppe Bonaccorso e rappresentano immagini fotografiche del porto di Gioia Tauro, del comune di Cosoleto e della città di Reggio Calabria, lavorate con carte abrasive, solventi e rielaborate in digitale.

    L’artista, attraverso questi lavori, ci offre una visione nuova, più intensa ed emotivamente più coinvolgente di scorci e aree cittadine note. Lo spettatore ha così la possibilità di vedere con occhi diversi ciò che conosce per consuetudine e cogliere quelle sfumature non immaginate, ma possibili, che i luoghi racchiudono in sé.

    La mostra proseguirà a Reggio Calabria e successivamente al porto di Gioia Tauro.

     

     

     

    Per maggiori informazioni:

    Piervincenzo Canale

    349.3247294                   

    www.kaluriafestival.com         info@kaluriafestival.com