• Home / SEZIONI / Tour estivo nei pressi di Messina: cosa vedere?

    Tour estivo nei pressi di Messina: cosa vedere?

    Messina, con i suoi quasi 220 mila abitanti, è tra le principali città della Sicilia. Il suo primo nome fu Zancle, per la strana forma di “falce” che la caratterizza. Messina è una città dalla storia molto ricca ed in cui cultura, tradizioni, miti e leggende sanno fondersi in un tutt’uno e regalano magia ed emozioni a chi decide di fermarcisi per una vacanza. L’incredibile vicinanza con la Calabria, poi, la rende raggiungibile via mare in circa mezzora: basta prendere un traghetto tra Reggio Calabria e Messina per arrivare nella bella “signora dello Stretto”.
    Cosa vedervi appena arrivato? Scopriamolo insieme qui di seguito!

     

    Messina, viaggio tra storia e leggenda

    Messina è una città dalle origini molto antiche. Un luogo in cui si sono susseguite diverse dominazioni nella storia e che, ad oggi, ne offre ai propri visitatori diverse testimonianze. Vari, difatti, i reperti archeologici di stampo romano che vi si trovano, quasi tutti visibili al Museo della città, all’Annunziata. Interessante la visita al Duomo (nella zona centrale della città) che, con il suo campanile astronomico, è tra le attrazioni più ammirate. Ogni giorno, a mezzogiorno, l’orologio astronomico si anima: le fasi della vita scorrono sotto i nostri occhi con statue a grandezza naturale ed il tutto si conclude con il canto del gallo ed il ruggito del leone. Uno spettacolo unico, che dura circa 15 minuti, ma che vale assolutamente la pena vedere. La città di Messina è particolarmente legata al Sacrario di Cristo Re, che domina lo Stretto e che conserva i resti di quasi 1.300 messinesi caduti durante il secondo conflitto mondiale. Che dire, poi, della Madonnina del Porto? Una statua raffigurante la Madonna della Lettera, patrona della città, che accoglie i turisti in arrivo al porto con la frase latina “Vos et ipsam civitatem benedicimus”.

     

    Messina, i dintorni

    Se Messina città è bella da visitare, lo stesso vale per i suoi dintorni. Il posto più vicino è certamente Dinnammare, sui colli messinesi, a circa 1200 metri sul livello del mare. Vi si trova un santuario da cui si vede, dall’alto, tutta la città, la Calabria, il promontorio di Milazzo e, nelle giornate più limpide, l’Etna.

     

    Taormina è tra le mete preferite da chi si trova in vacanza a Messina. Distante da questa poco più di 40 Km offre un panorama unico. Da provare il giro in barca all’Isola Bella, così come una visita alla Villa Comunale, al Teatro Greco, al Duomo e alla via dello shopping, Corso Umberto I.

    Savoca e Forza d’Agrò sono altre due mete immancabili con le loro chiese, monasteri e scenari unici in cui si sono girate le scene de “Il padrino”.

    Milazzo e Tindari sono mete amatissime. Milazzo, con il suo splendido mare, le testimonianze storiche, la piscina di Venere e il castello che ne domina il punto più alto. Tindari, legata alle vicende della Madonna Nera, ne custodisce il bellissimo santuario, meta annualmente di tantissimi fedeli e pellegrini legati alla storia di questa effige approdata sulle coste siciliane tantissimi anni orsono.