• Home / RUBRICHE / Tribunale del malato / Il TDM accanto ai malati psichiatrici

    Il TDM accanto ai malati psichiatrici

    malati
    I malati psichiatrici hanno bisogno di più attenzione. E’ vero, ne siamo coscienti e già prima di ricevere un appello da parte di un Comitato di Genitori di malati psichiatrici, avevamo provveduto ad informarci e a sollecitare gli organi competenti affinché fossero presi adeguati provvedimenti.

     

    Dopo la chiusura del vecchio Reparto di Psichiatria si stabilì solo provvisoriamente di collocare l’U.O. in poche stanze ma a distanza di tempo i posti letto attivi presso l’unità psichiatrica dell’Ospedale sono sei, a fronte dei dieci deliberati per il Reparto. Ciò comporta una migrazione degli ammalati in vari Ospedali con un conseguente danno economico per le famiglie ma anche per la Regione. Nell’ultima tranche di Direttori Generali che si sono susseguiti, il Direttore Sanitario, Dott. Mannino, in seguito a colloqui e segnalazioni scritte in merito, tra l’altro, alla situazione dell’U.O. di Psichiatria, ci ha così risposto : . Il Tribunale per i Diritti del Malato ha spesso sollecitato affinché si provvedesse ad un protocollo d’intesa con l’Azienda Sanitaria Provinciale. La Direzione Sanitaria afferma di essere in attesa di risposta dal dipartimento Tutela della Salute per . Tutto ciò risale al mese di Maggio 2010. Nuove informazioni sono state richieste in seguito alla lettera del Comitato dei Genitori: la risposta è rimasta immutata. Oggettivamente non poteva essere diverso: se da 12 anni si è ancora in queste condizioni, in tre mesi non poteva avvenire un miracolo!La nostra attenzione per i malati psichiatrici è sempre viva, tant’è che a breve dovrebbe esserci un incontro a livello Regionale, per tentare di risolvere le problematiche relative al comparto di Psichiatria, al quale saranno convocate anche le Associazioni dei familiari dei malati psichiatrici. Da statistiche si evince che i malati psichiatrici sono in aumento in tutto il mondo, quindi in una programmazione seria ed accorta il problema non dovrebbe essere eluso. Ecco perché noi continueremo ad insistere con gli organi competenti per affrontare e risolvere definitivamente i problemi inerenti al comparto.