• Home / RUBRICHE / Storie / La Reggina non ha rabbia, 2-0 per il Messina

    La Reggina non ha rabbia, 2-0 per il Messina

    mesregginabisI derby sono partite insolite, spesso determinate da episodi. Anche se giochi bene. Anche se ce la metti tutta. A volte la fortuna volta le spalle a te e sorride agli avversari, ma al "San Filippo" non c'era la Reggina che schiumava rabbia che avevamo ammirato a Palermo e contro il Cagliari
    Il Messina giocava con la tranquillità di una classifica differente dagli amaranto che devono fare i conti con il gelo di -12 punti in classifica.
    FOTO MAURIZIO LAGANA'

    Non sono le stesse squadre che appena 5 mesi fa, 30 aprile, si scontrarono in quello che sarebbe dovuto essere – di sicuro per un'altra stagione – l'ultimo incontro tra "cugini" dello stretto.  
    Mazzarri, che segue la gara dalla tribuna, spera in Leon che, però, in più occasioni non ruggisce davanti alla porta.
    Nel secondo tempo una squadra che faceva sperare per la buona tenuta del campo, si sfilaccia non appena si fa sentire la fatica nelle gambe, nonostante con Bianchi e Tedesco la Reggina abbia messo una certa paura alla retroguardia peloritana.
    Decide tutto Riganò con una doppietta: una rete al 24' del primo tempo e la seconda – che chiude l'incontro – al minuto 86'.Passa quindi il Messina per 2-0, in una gara che non sarà difficile dimenticare soprattutto per gli amaranto che dovranno metabolizzare nel più breve tempo possibile la delusione per un derby perduto.
    Dalla gioia dell'incontro con il Cagliari, alla doccia fredda del derby.
    Bisognerà continuare a lottare per non rassegnarsi ad un campionato chiuso, forse, già in partenza. (Ant. Mont.)