• Home / RUBRICHE / Storie / Scopelliti a Palazzi: “Vergogna, vergogna, vergogna!”

    Scopelliti a Palazzi: “Vergogna, vergogna, vergogna!”

    sindaco2''La trama era gia' stata scritta. Dopo il colpo di spugna per i grandi club, una componente della giustizia sportiva mostra i muscoli ad una squadra come la Reggina che negli ultimi 20 anni ha dimostrato di essersi conquistata, con sacrificio e lealta', tutti i traguardi sportivi sin qui raggiunti. La richiesta del procuratore federale Stefano Palazzi e' ignobile, anacronistica, discriminatoria, antimeridionalista''. Lo sostiene, in una dichiarazione, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti.
      


     ''Il capo dell'ufficio indagini della Figc, Francesco Saverio Borrelli, prima, e Palazzi ora – aggiunge Scopelliti nella dichiarazione, diffusa dall'ufficio stampa del Comune – dovrebbero provare vergogna per un comportamento teso a penalizzare una realta' del Mezzogiorno, stanca di subire ingiustizie non solo sul versante politico e sociale, ma anche su quello sportivo. Il procuratore federale, prima di chiedere la condanna della Reggina, avrebbe dovuto visionale le immagini delle partite che la squadra amaranto ha disputato nelle sue sei stagioni di serie A per comprendere quanto sia stato difficile restare nella massima serie nonostante ingiustizie,
    penalizzazioni e discriminazioni geopolitiche. Di fronte ad una richiesta cosi' assurda, sappia, questo signore, e con lui l'intero potentato calcistico, che non subiremo in silenzio perche' la Reggina, che rappresenta l'orgoglio di una citta' e dell'intera Calabria, non puo', per un disegno preordinato, sostenuto anche da una parte del sistema mediatico nordista, scomparire dall'agone della massima serie. A tutti i costi si vuole trovare un capro espiatorio per riabilitare il mondo del calcio in cui corruzione, imbrogli e slealta' sono gli elementi caratterizzanti che, purtroppo, la giustizia sportiva non e' riuscita ad eliminare. C'e' da pensare che il rapporto
    informativo del capo dell'ufficio indagini sia stato dettato anche dalla delusione, manifestata pubblicamente, per sentenze blande emesse nel primo processo a calciopoli''.
       ''La citta' – conclude Scopelliti – sapra' reagire ed adira' tutte le giurisdizioni, fino a Strasburgo, in grado di restituirle il proprio onore sportivo e di tutelare tutti gli interessi sportivi, sociali ed economici, giuridicamente rilevanti, che le sciagurate rischieste di Palazzi potrebbero
    pregiudicare. Per ora a Borrelli e Palazzi dico soltanto: vergogna, vergogna, vergogna''. (ANSA).