• Home / RUBRICHE / MeteoWeb / Meteo: dopo tanto scirocco tornano freddo e instabilità

    Meteo: dopo tanto scirocco tornano freddo e instabilità

    http://www.meteoweb.it/cgi/uploads/sezioni/8158/foto/1.jpg
    di Peppe Caridi – Temperature in calo nel weekend con piogge sparse che insisteranno anche la prossima settimana, quando le minime oscilleranno sempre tra +9 e +11°C e le massime tra +12 e +14°C. Ma l’inverno è ormai agli sgoccioli.

    Dopo lo scirocco che ha dominato la seconda decade di marzo, le temperature stanno diminuendo nuovamente e proprio in concomitanza con l’arrivo della primavera astronomica, le condizioni meteorologiche torneranno ad essere invernali.
    Già al weekend, infatti (ma poi anche per tutta la prossima settimana), avremo piogge sparse e temperature in calo, con minime di +11/+12°C e massime che difficilmente andranno oltre i +14/+15°C.
    Sui rilievi tornerà a cadere la neve, con accumuli a partire dai 1.450/1.500 metri anche se nei momenti di precipitazioni più intense non è da escludere qualche breve fioccata anche un pò più in basso, fin sulle località site a 1.300 metri di altitudine come Gambarie in Aspromonte e Floresta sui Nebrodi, che però difficilmente vedranno accumuli.

    Le condizioni del tempo rimarranno instabili, fresche e perturbate per gran parte della prossima settimana, almeno da lunedì 21 fino a venerdì 25 marzo, con molte nubi, piogge sparse, temperature minime tra +9 e +11°C e massime che faranno fatica a superare i +12/+13°C.
    La neve scenderà sempre a partire dai 1.300/1.500 metri.
    I venti saranno deboli e di direzione variabile.

    Intanto alle 23:21 di domenica 20 marzo si verificherà l’equinozio di primavera, quell’istante in cui il sole sarà perpendicolare all’equatore e dividerà esattamente in due la Terra tra zona illuminata e zona in ombra. L’inverno, così, finirà ufficialmente dando spazio alla stagione del risveglio della natura.
    Ma i suoi primi passi saranno incerti, perchè (com’è comunque classico di questo periodo dell’anno) l’inverno sta ancora “sparando” le sue ultime cartucce, con questo colpo di coda che è da considerare come un prolungamento della stagione fredda comunque ormai agli sgoccioli.

    http://www.meteoweb.it