• Home / RUBRICHE / Lettere a Strill / Un'aiuola ci scrive…

    Un'aiuola ci scrive…

    Riceviamo e pubblichiamo
    Carissimo Direttore,

    le scrivo per conto di una aiuola della piazzetta di Santa Caterina.

    Da circa tre mesi l’aiuola in questione è ricoperta
    da calcinacci e ferri, vecchio ricordo di un massetto sul quale per tanti anni è
    stata allocata una edicola.

    La stessa edicola da tre mesi si è spostata di qualche metro sempre sulla stessa
    piazzetta.

    Più volte ho chiamato in circoscrizione sollecitando il Presidente Scopelliti, i
    Consiglieri i quali sembrano non avere un controllo sul territorio ma ancor peggio,
    ad oggi, trascorse più di tre settimane, sono rimasti sordi alle richieste di
    sistemazione.

    Inutile dire che rabbia e indignazione da parte mia, corre verso coloro i quali
    dovrebbero avere a cuore questa circoscrizione.

    Ma è mai possibile che nessuno di essi passando dalla piazzetta si sia domandato come
    mai quei calcinacci sono lì?

    Non hanno mai pensato che malauguratamente qualcuno di quei ragazzini che nei
    pomeriggi assolati giocano in piazzetta possa cadere e farsi male’?

    E’ proprio vero che si aspettano sempre le disgrazie per correre ai ripari.

    Chi deve ripristinare l’aiuola? Chi deve controllare sul ripristino dei luoghi?

    Vergogna anche al proprietario dell’edicola che giornalmente vive con accanto il bel
    ricordo dei tempi passati…e quei calcinacci, come lapide, con su scritto…Non ti
    scordar di me…

    Ci auguriamo che presto qualcuno si risvegli da questo torpore che sembra aver
    avvolto la nostra circoscrizione anche perchè settembre è vicino e la scuola
    elementare antistante l’aiuola riaprirà…