• Home / RUBRICHE / Diario / “Città libera” per un’idea bipartisan di città metropolitana

    “Città libera” per un’idea bipartisan di città metropolitana

    reggiopanoramica

    di Enzo Vitale* – Le risse mediatiche, e il generale imbarbarimento della discussione politica cui stiamo assistendo in Italia in questi ultimi tempi, ci hanno quasi abituato a considerare l’agone politico

     come una lotta senza esclusione di colpi tra persone con l’unico fine di affermare e consolidare posizioni e rendite. Ma la vera dialettica politica non è fatta di risse tra persone ma di confronto tra idee, che possono anche cambiare nel tempo o convergere su tesi condivise, a loro volta modificabili nel tempo. Non vi è chi non veda che solo un simile atteggiamento è in grado di assicurare il maggiore interesse della comunità, soprattutto se dal piano nazionale ci spostiamo sul livello locale, in cui si chiede sana e buona amministrazione più che affermazioni ideologiche.

     

    L’ottenimento da parte di Reggio Calabria dello status di città metropolitana (come peraltro nel 1970/1971 il successo di Catanzaro nell’operazione di scippo del capoluogo ai danni di Reggio) è l’esempio concreto e tangibile di come un percorso condiviso e bipartisan sia in grado di ottenere per le comunità locali risultati altrimenti inattingibili.

     

    Il Laboratorio Politico “Città Libera” ritiene che Destra e Sinistra, pur non rinunciando a nulla delle proprie ideologie e affermando con fermezza le proprie posizioni, pur mantenendo intatta la propria identità e continuando nel proprio percorso, si possano confrontare civilmente e proficuamente su temi di interesse generale e, soprattutto, su quelli inerenti gli interessi dei territori di riferimento: per arrivare, anche se non proprio a proposizioni condivise, comunque a un accordo di massima sugli obiettivi da raggiungere e su un’idea di maggiore interesse comunitario.

     

    È in questa ottica che per sabato 10 ottobre “Città Libera” ha organizzato a Palazzo San Giorgio un incontro di studio su “Autonomie Locali e Città Metropolitane” invitando tutti i sindaci della Provincia. Durante l’incontro il prof. Enrico Costa, presidente del corso di laurea in Urbanistica dell’università Mediterranea, e Candeloro Imbalzano, assessore comunale con delega alla Città Metropolitana, discuteranno con Giuseppe Strangio, segretario provinciadel del PD, e Luigi Tuccio, Coordinatore Grande Città del PdL, della futura organizzazione della Città Metropolitana. Nel corso della manifestazione il sindaco Scopelliti incontrerà i sindaci della futura Città Metropolitana.

     

    *Coordinatore laboratorio politico Città Libera