• Home / PUBLIREDAZIONALE / Publiredazionale / Oggi parliamo di caffè…seconda parte

    Oggi parliamo di caffè…seconda parte

    Abbiamo intervistato Angelo Crucitti, titolare della storica ditta Caffè Crucitti

    Come si fa a classificare un caffè di alta qualità?

    Ci sarebbe tanto da argomentare,cercherò di estrarre gli aspetti più importanti,possiamo partire parlando della differenza tra Arabica e Robusta,oltre alla presenza di cromosomi molto differente tra i due,tra i caffè di alta qualità troviamo quasi sempre caffè Arabici,che a differenza dei Robusta,crescendo ad altitudini superiori,è meno soggetta ad attachi da parte dei parassiti,per natura la pianta ha una difesa naturale che è quella che conosciamo tutti,cioè la caffeina,la pianta per difendersi da questi attacchi sprigiona caffeina e i Robusta ne sono più ricchi perchè crescendo in zone ad altitudini più basse la presenza di parassiti è maggiore,ed ora arriviamo al dunque,la caffeina oltre a difendere la pianta ha anche la caratteristica di distruggere tutti i principi organolettici del chicco ed è proprio per questo che l’Arabica ne è più ricca,infatti contiene la metà della caffeina.Una volta stabilito questo,un’altra differenza importante poi la fa l uomo,con il metodo di raccolta e di lavorazione che decide di adottare,tra i migliori metodi di lavorazione esiste il metodo ”lavato”,questo metodo consente di dividere le bacche mature da quelle ancora in fase di maturazione,in questo modo troveremo dei chicchi omogenei,l’ultimo passaggio si ha quando una volta che il caffè crudo viene essiccato poi viene anche selezionato e classificato per difetti,meno ne ha più sarà di qualità.

    Il caffè come andrebbe bevuto,dolce o amaro?

    So che con questa domanda ti sfaterò un mito,si è sempre detto che il caffè va bevuto amaro,ma in realtà dipende dal tipo di caffè,ci sono alcuni che con la presenza dello zucchero ne esaltano i sentori,infatti in una degustazione di caffè tra esperti si assaggia prima amaro e successivamente con l’aggiunta dello zucchero,se si va a cercare un caffè denominato Speciality Coffee,alcune volte possiamo trovare la dicitura consigliato amaro o consigliato con zucchero,il mio suggerimento per chi piace in entrambi i modi è di assaggiarlo prima con e poi senza e vedere come viene soddisfatto al meglio il proprio palato,e poi continuarlo a bere in quel modo.